Milano , 27 luglio 2018   |  

Pesi-Europei U15: tre bronzi per Giulia Franco

Bottino azzurro di 16 medaglie: domani, venerdì 27 Luglio, riflettori puntati su Miserendino, Ficco e Schifano

Giulia Franco

Quinta giornata di gare al Crowne Plaza di Milano Linate dove, fino al 29 luglio, è in corso il Campionato Europeo Under 15 & Youth di Pesistica Olimpica.

Mattinata dedicata alle giovanissime atlete under 15 categorie 69 e 75, tra cui brilla una piccola grane stella italiana. Si tratta di Giulia FRANCO che, al suo debutto internazionale, vince la medaglia di Bronzo di Strappo con una terza prova da 65 KG, dietro all'austriaca Victoria Steiner (71 KG) e alla finlandese Luostarinen (67 KG). Splendida prova per la salentina classe 2004 anche nello slancio che le consente di vincere il bronzo nel totale. Oro quindi per l’austriaca Victoria STEINER con un totale di 160 kg (71 + 90), argento per la finlandese Aino LUOSTARINEN con lo stesso totale di 160 kg (67 + 93) e bronzo per Giulia Franco con 144 (65 + 79). Più corta la classifica per la categoria 75 (gara svoltasi in contemporanea con la 69 kg). A laurearsi Campionessa Europea è l’armena Margarita ARAKELYAN con un totale di 162 kg (72 + 90), davanti all’austriaca Lena RAIDEL, argento con 146 kg (65 + 81).

Nel pomeriggio riflettori puntati sulla categoria 77 kg maschile Youth. Ad aggiudicarsela è l’armeno Karen MARGARYAN con 313 kg di totale (145 + 168) che ha rubato la scena ai due georgiani Lomia TEBIDZE, argento con 304 (137 + 167) e Eduard KAKABADZE con 288 (133 + 155). Undicesima piazza per Alessandro Santucci con 255 kg di totale: per lui 110 di strappo e 145 di slancio.

La quinta giornata di gare si chiude con la categoria 58 kg femminile Youth che vede brillare la rumena OLARU Raulca Andreea, prima sia nello strappo (82 kg) che nello slancio (99 kg) e con un totale di 181 kg. Dietro di lei la polacca Wiktoria Krystyna WOLK con cui la OLARU ingaggia una gara entusiasmante decisa all'ultima alzata: la Wolk infatti chiude con un totale di 179 kg, frutto di uno strappo a 81 e uno slancio a 98 kg. Eccellente prestazione anche per la rumena Alexandra Daniela MARICUT, bronzo con 79 kg alla prima specialità, 98 alla seconda per un totale di 177 kg. Medaglia di legno per l’azzurra Chiara PICCINNO, quarta con 158 di totale; per lei uno strappo a 70 in seconda prova e uno slancio a 88 kg. Nona posizione per Viola VALOGGIA con 139 kg (64 + 75).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newFB newTwitter