Cadro , 12 luglio 2019   |  

A Cadro un progetto per scuola elementare e mensa scolastica

di cristiano comelli

Un progetto consistente necessita di un importo robusto. Per la mensa scolastica e le scuole elementari di Cadro, sul piatto la cifra di 1,2 milioni di franchi.

primaria

L’amministrazione comunale di Lugano del sindaco Marco Borradori, per dare corpo al progetto di nuova scuola dell’infanzia e della mensa scolastica per le scuole elementari di Cadro, ha messo sul piatto la cifra di 1,2 milioni di franchi. Una cifra di largo respiro per dare linfa vitale a uno dei poli vitali della socializzazione cittadina in cui la crescita dei bambini comincia a ricevere le prime coordinate.

«La nuova scuola dell’infanzia – si legge in una nota diffusa dal comune – sarà composta da 4 sezioni e da uno spazio per la refezione degli alunni delle scuole elementari. La decisione di prevedere una mensa favorisce la conciliabilità tra impegni familiari e lavorativi e una delle sezioni potrà essere impiegata anche a sostegno delle attività del servizio extrascolastico».

Un progetto che sembra insomma tenere in debita considerazione le esigenze delle famiglie. Tutto nasce da un concorso di idee che il comune aveva deciso di bandire e al quale hanno preso parte 26 gruppi interdisciplinari architettonici. La scelta alla fine è caduta sul progetto "Conseguente” elaborato dallo studio di architettura Bottas di Agno.

«Il progetto vincitore – spiega nuovamente il comune- valorizza l’intero comparto che si estende su una superficie di 12.540 metri quadrati. E’ prevista la realizzazione di un edificio articolato in due volumi; il primo propone il prolungamento dell’edificio esistente su un piano e accoglierà i contenuti della scuola elementare, nel secondo, perpendicolare al primo e con due piani, sarà ubicata la nuova scuola dell’infanzia che potrà ospitare fino a 100 allievi».

Ma non finisce qui, perché la parte esterna accoglierà un’area didattica di cento metri quadrati e una da gioco che ne misura invece 1800. Il territorio luganese si appresta quindi ad annoverare un nuovo, luccicante biglietto da visita sul fronte dei servizi e della ricettività didattica.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Luglio 1927  ad Adenau (Germania) Alfredo Binda vince il 1º Campionato del mondo professionisti di ciclismo. I primi posti sono tutti italiani: seguono Binda Costante Girardengo, Domenico Piemontesi e Gaetano Belloni

Social

newFB newTwitter