Como , 04 settembre 2018   |  

A Como serata sulla Sclerosi laterale amiotrofica

Venerdì sera torna a Como la serata "Cartellino rosso alla Sla" con sport, cibo e musica dal vivo in piazza Volta dalle 18 a mezzanotte

sla4

Venerdì sera 7 Settembre, torna a Como la serata "Cartellino rosso alla Sla" con sport, cibo e musica dal vivo in piazza Volta dalle 18 a mezzanotte.

L'iniziativa è organizzata dalla Fondazione Paola Giancola in compartecipazione con il Comune di Como per raccogliere fondi a sostegno dei malati di sclerosi laterale amiotrofica e delle loro famiglie, con la collaborazione della Provincia, dell'azienda ospedaliera Sant'Anna, dell'Asst Lariana, dell'associazione provinciale diabetici, dell'Ordine di Malta.

Alla promozione della serata contribuiscono anche Gianluca Zambrotta e Pietro Vierchowod che hanno partecipato alla presentazione stamattina in Comune.

L'evento comincia alle 18 con un torneo di calcetto 3 contro 3 per ragazzi fino a 12 anni. Dalle 19 comincia la musica con Massi Zeus, deejay e speaker della radio locale di Como, alle 19,30 appuntamento con l'apericena in piazza dove si potrà scegliere tra salamelle, hamburger e patatine. Sul posto sarà possibile la prova gratuita della glicemia grazie all'associazione provinciale diabetici di Como, che si consiglia di effettuare prima di mangiare.

Alle 21 ospiti, pazienti, familiari, medici e operatori sanitari prenderanno la parola per raccontale le proprie esperienze, fino alle 21,30 con musica per tutti i gusti anche da ballare: anni '80, Arthur Miles, la piccola Rebecca, Frankie, hit del momento.

L'obiettivo principale della fondazione che organizza l'evento è contrastare la Sla, anche finanziando la ricerca con particolare riguardo ai tumori polmonari e alle patologie correlate all'amianto come il mesotelioma pleurico, e stare al fianco dei malati nella lotta contro la malattia anche per supportare le loro famiglie.

«Il Comune di Como ha l'onore di partecipare come istituzione a questo evento benefico importante per la nostra città - ha spiegato l'assessore ai Servizi sociali e vicesindaco Alessandra Locatelli - con rappresentanti illustri del mondo dello sport, dell'associazionismo e sanitario. Questo mi gratifica molto come assessore ai servizi sociali e da poco membro della commissione parlamentare Affari sociali e Sanità. Questo tipo di attività uniscono, integrano e fanno rete sul territorio. Ringraziamo chi con impegno e pazienza organizza ogni anno l'evento e chi dà il proprio contributo».

Come è stato spiegato dagli organizzatori e da Antonio Paddeu, primario della Riabilitazione Cardiorespiratoria al Sant'Anna, si tratta di una malattia degenerativa che significa convivere con gravi restrizioni per il malato e per i suoi familiari.

«Siamo partiti con questa iniziativa l'anno scorso - ha raccontato Fausto Brenna, responsabile dell'organizzazione - facendo le cose in grande nel centro di Como per far sapere a tutti che esiste la Sla e per far sentire che cos'è. Può capitare a chiunque, noi cerchiamo di aiutare le famiglie che si trovano a conviverci».

L'anno scorso sono stati raccolti 24 mila euro, quest'anno si potrà contribuire anche acquistando magliette, tazze, cappellini.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Novembre 1903 il Partito Social Democratico dei Lavoratori Russo si scinde in due gruppi; i Bolscevichi (che in russo significa "maggioranza") e i Menscevichi ("minoranza")

Social

newFB newTwitter