Torbole sul Garda, 07 ottobre 2018   |  

A Torbole sul Garda un progetto per un museo dedicato alla Seconda Guerra Mondiale

Nella località turistica che si affaccia sul lago di Garda, Torbole, a inizio settimana, si sono svolte le operazioni di immersione per visionare l'anfibio americano affondato nel 1945. Scopo delle operazioni oltre a visionare il mezzo è di dare vita ad un progetto per la realizzazione di un Museo della Seconda Guerra Mondiale a Torbole

E’ stata una settimana emozionante per tutti i protagonisti che hanno partecipato all'esperienza di immergersi nel lago di Garda a 270 metri di profondità per osservare l'anfibio americano Dukw.

Questa operazione aveva come unico scopo ispezionare e filmare in qualità HD il relitto dell’anfibio americano affondato nel 1945 e l’area circostante. E' il frutto di anni di lavoro e di ricerca dell’Associazione Benàch di Nago-Torbole; Ben Appleby tiene i contatti da anni con Brett Phaneuf e Jeff Patton, ideatori di questa operazione.

Riportiamo le parole del Sindaco di Nago-Torbole pronunciate dopo l'esperienza dell'immersione nel sommergibile "Icitenu 3". «E' stata un’esperienza meravigliosa scendere nel lago a -270 e vedere con i nostri occhi l’anfibio, noto anche come Dukw, sembrava quasi di poterlo toccare con le mani. La discesa a -270 è stata lenta, senza scossoni, quasi non si avvertiva il movimento, se non per il fatto che vedevamo scorrere le particelle in sospensione nell’acqua, in un buio assoluto solo in parte rischiarato dai faretti del sommergibile. Ci sono stati momenti molto forti come quando il pilota ha fermato il sommergibile e tutti i sistemi interni per permetterci di provare il silenzio assoluto che si prova a quelle profondità, simile a quello che “sentono” gli astronauti nello spazio. Altro momento molto potente è stata la deposizione delle bandiere sull'anfibio».

Il sommergibile "Icitenu 3" è la prima volte che si immerge in acqua dolce e questo ha richiesto delle modifiche alle impostazioni di galleggiabilità del mezzo. Inoltre, le foto scattate dal boccaporto mostrano l’acqua di un bel colore verde acquamarina, mentre Carme Parareda e Pere Forès, proprietari e piloti del sommergibile, confermano che nel mare il colore è blu.

Giovedì 4 Ottobre, alle 17 si è svolta una piccola cerimonia al monumento dedicato ai 25 uomini che perirono nell’affondamento dell’anfibio, Jeff Patton, ex-addetto militare statunitense dell’ambasciata americana, ne ha letto i nomi e sono state deposte dei fiori davanti al monumento.

La ripartenza del sommergibile avvenuta, venerdì 5 Ottobre, non mette la parola fine alla storia del Dukw. Continueranno le ricerche per i famigliari dei caduti e si continuerà a lavorare ad uno dei progetti più ambiziosi, portare un museo della II Guerra Mondiale a Torbole sul Garda.

download pdf Collaboratori all'operazione Dukw

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Dicembre 2008, durante l'Operazione Perseo, condotta dall'Arma dei carabinieri, vengono arrestati oltre 90 mafiosi impegnati nella ricostituzione della Cupola

Social

newFB newTwitter