Como, 05 agosto 2022   |  

Abusa della figlia minorenne per anni la Polizia esegue una misura cautelare

Il provvedimento è giunto all’esito di approfondite indagini condotte dalla Polizia di Stato, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Como, avviate a seguito di una segnalazione da parte di persone vicine alla stessa famiglia.

abusi

Nella mattinata di mercoledì 3 agosto scorso, i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Como hanno dato attuazione alla misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare, divieto di avvicinamento e divieto di comunicazione nei confronti di uno straniero di origini centroamericane di 40 anni, ritenuto responsabile di violenza sessuale continuata ai danni delle figlie minorenni.

Il provvedimento è giunto all’esito di approfondite indagini condotte dalla Polizia di Stato, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Como, avviate a seguito di una segnalazione da parte di persone vicine alla stessa famiglia.

Le vittime, ascoltate da investigatori esperti della Squadra Mobile, rassicurate e messe a proprio agio grazie alle capacità degli agenti, sono riuscite a trovare la forza e il coraggio per descrivere i particolari terribili degli abusi subiti; una delle due figlie, in particolare, ha subito abusi, con regolarità per anni, da parte del padre all’interno della casa, quando non era presente la madre ignara di tutto. La vittima era ormai rassegnata e subiva impassibile ogni volta.

In un’occasione il genitore avrebbe abusato anche della seconda figlia che era poi riuscita successivamente a distoglierlo da ulteriori incestuose attenzioni. Subito dopo aver appreso quanto accaduto, la madre, portando con sé le figlie, andava via dalla casa familiare.

Sulla base delle acquisizioni probatorie e dei precisi riscontri emersi nel corso delle indagini effettuate dalla Squadra Mobile, su richiesta della Procura della Repubblica, il G.I.P. presso il Tribunale di Como ha adottato la suddetta misura cautelare. L’ordinanza è stata eseguita nella mattina di mercoledì scorso, nell’ambito delle indagini preliminari. L’indagato, per cui si fa salvo il principio della presunzione di innocenza. Nella mattinata di oggi, venerdì 5 Agosto, è stato sottoposto a interrogatorio da parte dello stesso G.I.P.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Agosto 1419 posa della prima pietra dello Spedale degli Innocenti a Firenze, ritenuto il primo edificio rinascimentale mai costruito

Social

newFB newTwitter