Como, 20 agosto 2018   |  

Alla scoperta della fauna del Parco del Valentino ai Piani dei Resinelli

Francesca Mogavero ha cercato di coinvolgere i presenti a conoscere e riconoscere la ricchezza faunistica che caratterizza il Parco Valentino

casa museo sala fauna mogavero bella

Nel corso dell’incontro pubblico svoltosi sabato 18 presso il Centro Servizi Miniere ai Piani dei Resinelli e organizzato dalla Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino, la dottoressa Francesca Mogavero, curatrice dell’allestimento della sala dedicata alla fauna all’interno della Casa Museo di Villa Gerosa, ha cercato di coinvolgere i presenti a conoscere e riconoscere la ricchezza faunistica che caratterizza il Parco Valentino e i suoi dintorni in maniera divertente.

Per questo motivo, sono state scelte alcune fra le specie più facili da avvistare anche da parte dei non esperti. Molta attenzione è stata dedicata ai segni di presenza lasciati da questi animali (orme, fatte, resti di pasto...), offrendo la possibilità di osservare e manipolare numerosi reperti naturali.

Ad esempio le particolari penne della coda del picchio rosso maggiore, le corna (palchi) che il maschio di capriolo rinnova ogni anno, i rami rosicchiati dalla lepre, le pigne mangiucchiate dagli scoiattoli e le diverse fatte di carnivori come volpe e faina.

Perciò nelle prossime passeggiare all’interno del Parco Valentino prestate più attenzione a ciò che vi circonda potreste comodamente vedere un picchio, una lepre, una faina, una volpe, uno scoiattolo, un capriolo, uno sparviere o più in alto un gallo cedrone.

Prestate attenzione perché come segnalato dall’attento fotografo Mauro Lanfranchi nell’ultimo anno si è avuto modo di rivedere più in alto (nei macereti d’alta quota), una decina di camosci, il re incontrastato delle rupi più ripide.

Se non siete fortunati negli avvistamenti all’interno della Casa museo questi esemplari possono essere visti, con poca fatica, in una videoproiezione con immagini incantevoli a parete e in alcune vetrine dove sono custoditi animali tassidermizzati.

Infine Carlo Greppi, Presidente della Comunità Montana, ha fatto presente che queste attività di promozione della Casa Museo sono strettamente connesse alla valorizzazione dei Piani dei Resinelli e delle Grigne, scrigno di tesori che merita di essere conosciuto e lanciato con percorsi che intrecciano turismo, cultura e sport.

Orari di agosto: sabato 25 Agosto dalle 14 alle 18 e domenica 26 Agosto dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,30

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newFB newTwitter