Milano , 11 gennaio 2017   |  

Direttiva Bolkestein, problema non si affronta con proroghe

Sono 460 i Comuni che hanno già emesso i bandi

crisi mercati ambulanti 2 770x513

"Con la bocciatura del Consiglio regionale di queste due mozioni viene da una parte riaffermata la bontà e la concretezza dell'operato di Regione Lombardia e dall'altra l'inopportunità e la contraddittorietà dell'intervento governativo con il Decreto Milleproroghe, che ha aggiunto ulteriore incertezza ad una situazione che richiede chiarezza e regole certe per gli operatori". È quanto ha dichiarato Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo economico, dopo la bocciatura delle mozioni che chiedevano la sospensione dei Bandi già emessi dai Comuni lombardi per riassegnazione dei posteggi commerciali su area pubblica in attuazione della cosiddetta 'Direttiva Bolkestein'.

Più di 460 Comuni hanno già emesso i loro bandi. Una questione così delicata, che in Lombardia coinvolge più di 23.000 operatori , deve essere affrontata con concretezza e capacità di governo. Regione Lombardia in questi mesi si è mossa con i rappresentanti del settore, l'associazione dei comuni lombardi e altre Regioni virtuose, come Liguria ed Emilia Romagna, per arrivare ad una applicazione della 'Bolkestein, di cui non condivido certi eccessi liberisti, secondo criteri che tutelino la professionalità dei nostri ambulanti

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Novembre 1889 il primo Juke box entra in funzione nel Palais Royale Saloon di San Francisco

Social

newFB newTwitter