Como, 16 settembre 2018   |  

Banco Alimentare: dall'Ue derrate invariate dal 2005

Nello stesso periodo la “resa domestica” è raddoppiata da 6 a 12 tonnellate di alimenti. Compiacimento dell'assessore regionale, Stefano Bolognini

geois

Banco Alimentare (foto d'archivio)

Ventotto anni di vita, 21 dipendenti, 750 volontari stabili, 730 aziende coinvolte, 60 camioncini al giorno di volontari che vengono e vanno per portare le merci alle 1.247 associazioni caritatevoli assistite, 52 milioni di euro di alimenti di eccedenza movimentati per quasi 19 tonnellate.

Questi, in sintesi, i dati che testimoniano l'attività del Banco Alimentare in Lombardia nel 2017. Si tratta di numeri che confermano un' attitudine a generare “utili” non trascurabili: a ogni euro investito sono 30 quelli di cibo raccolto e distribuito.

Questa importante realtà è stata presentata a Stefano Bolognini, assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità di Regione Lombardia nel corso della sua recente visita nella sede di Muggiò.

«Il quantitativo di derrate provenienti dall'Unione Europea dal 2005 è rimasto sostanzialmente invariato», ha detto il direttore del Banco, Marco Magnelli, «mentre la nostra resa, nello stesso periodo, è raddoppiata da 6 a 12 tonnellate di alimenti».

Dal canto suo il presidente del Banco, Dario Boggio Marzet, ha spiegato che oltre alla fase della raccolta di alimenti ora il Banco è impegnato ad evitare che questi vengano gettati. «Formiamo mamme e volontari, con aziende e multinazionali che portano da noi i loro dipendenti a fare del volontariato», ha specificato il Presidente . «Un'azienda, ad esempio, sostiene progetti per portare la colazione corretta a 521 minori in 19 strutture residenziali; un'altra vive talmente la responsabilità sociale da aver “adottato” 4.000 bambini lombardi».

«L'incontro odierno è stato stimolante perché ci costringe a cercare le risorse per sostenere una realtà che sarebbe grave non valorizzare: non poso che ringraziare tutti voi operatori del Banco per lo straordinario impegno che mettete nell'assistere i più bisognosi con i 102.500 pasti che donate ogni giorno», è stato il commento a caldo dell'assessore Bolognini.

«La realtà che ho incontrato oggi», ha concluso Bolognini, «cerca e merita un dialogo franco e costruttivo perché ha capacità imprenditoriali e logistiche che hanno pochi paragoni nel panorama sociale e del volontariato». Il prossimo bilancio sociale sarà presentato in Regione, ha fatto poi sapere l'Assessore.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Dicembre 2008, durante l'Operazione Perseo, condotta dall'Arma dei carabinieri, vengono arrestati oltre 90 mafiosi impegnati nella ricostituzione della Cupola

Social

newFB newTwitter