Como, 03 gennaio 2018   |  

Befana Storm, dicono i metereologi. Fra neve e scirocco.

La "tempesta" di sabato avrà effetti anche sui rilievi. Ma quanto?

befanastorm

La "tempesta della Befana", sabato 6 gennaio, si scaricherà sull'Italia centrale e al Nord, con nevicate "copiose" - dicono i metereologi - nubifragi e mareggiate. Un mix di freddo atlantico e venti di scirocco, quindi meridionali. L'attendibilità delle previsioni è cresciuta nel corso degli anni e gli allerta non vanno mai sottovalutati. In alcuni casi sono stati sopravvalutati con effetti sul turismo e le polemiche del giorno dopo. Ecco la situazione.

Per ora la Protezione Civile della Lombardia ha un Codice Giallo, di ordinaria criticità.

Arpa Lombardia mantiene per giovedì 4 gennaio queste previsioni:

Stato del cielo: su Alpi e Prealpi molto nuvoloso o coperto fino al pomeriggio, in serata copertura irregolare e meno marcata; su Pianura e Appennino poco nuvoloso o variabile, con possibile formazione di nubi basse o nebbia in serata sulla Bassa Pianura.

Precipitazioni: sulle aree alpine e prealpine deboli, diffuse fino al pomeriggio, in esaurimento in serata; altrove assenti o deboli occasionali sulla fascia pedemontana e sulla Pianura Occidentale. Limite neve intorno a 1000 metri, in rapida risalita nel pomeriggio.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newFB newTwitter