Como, 03 gennaio 2018   |  

Befana Storm, dicono i metereologi. Fra neve e scirocco.

La "tempesta" di sabato avrà effetti anche sui rilievi. Ma quanto?

befanastorm

La "tempesta della Befana", sabato 6 gennaio, si scaricherà sull'Italia centrale e al Nord, con nevicate "copiose" - dicono i metereologi - nubifragi e mareggiate. Un mix di freddo atlantico e venti di scirocco, quindi meridionali. L'attendibilità delle previsioni è cresciuta nel corso degli anni e gli allerta non vanno mai sottovalutati. In alcuni casi sono stati sopravvalutati con effetti sul turismo e le polemiche del giorno dopo. Ecco la situazione.

Per ora la Protezione Civile della Lombardia ha un Codice Giallo, di ordinaria criticità.

Arpa Lombardia mantiene per giovedì 4 gennaio queste previsioni:

Stato del cielo: su Alpi e Prealpi molto nuvoloso o coperto fino al pomeriggio, in serata copertura irregolare e meno marcata; su Pianura e Appennino poco nuvoloso o variabile, con possibile formazione di nubi basse o nebbia in serata sulla Bassa Pianura.

Precipitazioni: sulle aree alpine e prealpine deboli, diffuse fino al pomeriggio, in esaurimento in serata; altrove assenti o deboli occasionali sulla fascia pedemontana e sulla Pianura Occidentale. Limite neve intorno a 1000 metri, in rapida risalita nel pomeriggio.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Settembre 1499 con il trattato di Basilea la vecchia Confederazione, che ha dato origine alla Svizzera, diventa uno stato indipendente.

Social

newFB newTwitter