Como , 09 gennaio 2019   |  

Bellati dopo 37 anni saluta l'ospedale Sant'Anna

Il primario dell'Unità Operativa di Medicina Generale dell'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, ha salutato la Direzione, i suoi collaboratori e i colleghi in occasione del suo imminente pensionamento

PENSIONAMENTO GIORGIO BELLATI PRIMARIO MEDICINA OSA

da sx Stefania Cozza, infermiera in Day Hospital, Giorgio Bellati, Carmelina Di Lella, caposala del Day Hospital, Fabio Banfi, direttore generale di Asst Lariana

Martedì 8 Gennaio, il dottor Giorgio Bellati, primario dell'Unità Operativa di Medicina Generale dell'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia, ha salutato la Direzione, i suoi collaboratori e i colleghi in occasione del suo imminente pensionamento dopo 37 anni di attività al servizio dei pazienti.

Il dottor Bellati sarà  al lavoro in ospedale fino a giovedì 10 Gennaio. Bellati, classe 1949, è specializzato in malattie del fegato e del ricambio e in medicina interna. E' direttore del reparto del Sant'Anna dal 2004 ed è stato primario anche all'ospedale Felice Villa di Mariano Comense dal 1999 al 2004.

Si è occupato in particolare del settore epatologico e ha avviato per primo la collaborazione sul fronte dei trapianti di fegato con l'ospedale Hautepierre di Strasburgo e, successivamente, con l'ospedale Niguarda di Milano, dove ha lavorato.

Il dottor Bellati, in quanto membro della Commissione Trapianti di Fegato dell'ospedale Niguarda, ha seguito oltre circa un centinaio di pazienti che facevano riferimento al Sant'Anna e provenienti da tutta Italia con la possibilità di valutare l'indicazione al trapianto, studiare il caso e l'inserimento in lista e di seguirli al Sant'Anna fino all'intervento. In questo ambito ha inoltre pubblicato più di 300 articoli scientifici sulle principali riviste nazionali e internazionali.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Marzo 1994  si svolgono le elezioni politiche che vedono, per la prima volta, la vittoria di Silvio Berlusconi e della coalizione di centrodestra

Social

newFB newTwitter