Bellinzona , 21 marzo 2020   |  

Bellinzona per over 65 spesa a domicilio

Per loro il Covid-19, oltre a essere un rischio per la salute, è un problema in più: agli anziani che vivono da soli e non hanno chi possa effettuare per loro la spesa di generi di prima necessità il comune di Bellinzona ha deciso di venire incontro con un'iniziativa concreta.

shopping cart 1105049 640

Coloro che superino i 65 anni, infatti, potranno beneficiare di un servizio di consegna a domicilio dei volontari dell'Associazione Bellinzonese aiuto a domicilio. Per poter usufruire del servizio occorrerà contattare il numero "058 .203.19.19" dalle 9 alle 11 e dalle 13.30 alle 15.30.

«Risponderanno alle chiamate- precisa il comune in una nota- gli operatori del servizio sociale e degli sportelli Laps di Sementina e Bellinzona che raccoglieranno le richieste di spesa degli utenti o altre necessità fornendo nei limiti del possibile anche informazioni e rassicurazioni».

Già, perché il servizio si pone anche come prezioso supporto amicale e relazionale per chi è preso nella morsa della solitudine. A occuparsi della spesa saranno i collaboratori dell'Abad «il cui personale- precisa sempre il comune - è preparato e potrà adottare tutte le precauzioni sanitarie a garanzia degli utenti». Il pagamento non avverrà in contanti, dato che la moneta cartacea è considerata un possibile veicolo di contagio, ma «la spesa - dice il comune- sarà successivamente fatturata sulla base delle note di credito». Con la consegna della spesa, i volontari dell'Abad recapiteranno anche un volantino che reca scritte le norme elementari di prevenzione dal Covid -19. «E' fissato - conclude la nota del comune - un limite settimanale di una consegna per persona e un massimo di cento franchi». Il servizio concernerà soltanto generi strettamente necessari. Non includerà quindi elementi non indispensabili come il tabacco e l'alcool. Per quanto concerne invece i medicinali, le farmacie cittadine si sono attrezzate per effettuare servizi di consegna a domicilio». (Cri. Com.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

1 Aprile 1924  Adolf Hitler è condannato a cinque anni di prigione per la partecipazione al Putsch di Monaco. Vi rimane solo nove mesi, durante i quali scrive Mein Kampf

 

Social

newFB newTwitter