Bellinzona, 09 luglio 2019   |  

Bellinzona un derby amichevole tutto italiano

di cristiano comelli

Per il Bellinzona della sfera di cuoio le mire della stagione a venire hanno connotati precisi. E, per sondarle, è pronto un derby amichevole tutto italiano sabato 13 Luglio

220px Football Pallo valmiina cropped

Obiettivo Brack Ch Challenge League. Ovvero la serie B elvetica. Per il Bellinzona della sfera di cuoio le mire della stagione a venire hanno connotati precisi. E, per sondarle, è pronto un derby amichevole tutto italiano sabato 13 Luglio alle 18 con il Chiasso che nella cadetteria elvetica ci milita già. I granata hanno cominciato la serie delle loro amichevoli in preparazione al campionato di Promotion League superando il Paradiso per 5-2.

Dopo l’amichevole con il Chiasso che si disputerà a Monte Carasso, la compagine di Luigi Tirapelle, calciatore con trascorsi italiani in Legnano e Solbiatese ma anche elvetici nel Chiasso e nel Malcantone prima di appendere le scarpe al chiodo ed allenare Mendrisio, Balerna e Bellinzona, i granata affronteranno a Magadino il Gambarogno Contone mercoledì 17 luglio alle 19.30.

I granata, che nel 2019 hanno tagliato il ragguardevole traguardo dei 115 anni di storia essendo nati nel 1904, ripartono dall’eredità di un terzo posto conquistato lo scorso campionato con 58 punti alle spalle del neopromosso Stade Lausanne Ouchy (69) e dell’Yverdon (60) e con otto punti in più del Cham. Il Bellinzona vanta nel suo palmares anche uno scudetto nel massimo campionato svizzero sia pure un po’ lontano nel tempo, ovvero nel 1948 quando superò Le Chaux de Fonds per 4-1. Quest’anno il Bellinzona ha una gran voglia di ritornare nel calcio che conta, obiettivo sfiorato la passata stagione. Alla consolidata rosa si sono aggiunti l’italo-uruguayano Leonardo Melazzi che il calcio svizzero lo conosce assai bene avendo già difeso i colori di Lugano e Chiasso.

Dall’Yverdon è invece arrivato Patrick Cazzaniga, altro elemento di indubbia esperienza visto anche il campionato disputato ad alta voce dalla compagine del cantone di Vaud. Non sono invece più della partita Tito Tarchini e Alessio Bottani che la società ha ringraziato attraverso un comunicato; il primo finirà al Mendrisio, il secondo all’Agno.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Agosto 1419 posa della prima pietra dello Spedale degli Innocenti a Firenze, ritenuto il primo edificio rinascimentale mai costruito

Social

newFB newTwitter