Bregnano, 09 gennaio 2021   |  

Bregnano, un richiamo alla buona educazione

Piacere, ma anche responsabilità. Chi detiene un cane, per norma di buona cittadinanza, dovrebbe anche provvedere a rimuoverne le deiezioni quando lo porta a passeggio.

bubble gum 438404 640

A Bregnano, però, qualcuno sembra derogare al concetto. E così il sindaco Elena Daddi ha deciso di prendere carta e penna per sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza di compiere l'elementare e igienica operazione.

"L'amministrazione comunale che rappresento - scrive - affronta con serietà il problema della pulizia e del decoro di tutto il paese che gestiamo nei limiti delle risorse a disposizione. Per avere un paese sempre pulito e in ordine, però, occorre anche la vostra attiva collaborazione". E, fatta la premessa generale, viene al punto denunciando appunto il "malcostume particolarmente detestabile che riguarda le deiezioni canine su marciapiedi e percorsi pedonali".

E, per una maggioranza che osserva le norme igieniche in materia, ve ne sono invece altri che fanno spallucce danneggiando con la loro noncuranza la collettività. "Non è certo colpa del cane - osserva Daddi - ma del suo incivile proprietario, è responsabilità di chi conduce il cane dotarsi di appositi strumenti e sacchetti per provvedere alla tempestiva pulizia se il cane dovesse sporcare, e non è giusto che sia l'intera comunità a farsi carico della spesa per l'installazione e la conseguente pulizia e manutenzione di ulteriori cestini". Anche perchè, ricorda il primo cittadino bregnanese, "ce ne sono già sei specifici per le deiezioni canine e ben 64 per i piccoli rifiuti generici ma utilizzabili anche, al bisogno, per riporre il sacchettino con le feci del proprio animale".

Insomma, una maggiore attenzione non guasta e consente sia di salvaguardare il rispetto dell'ambiente che di contenere i costi. Daddi invita chi assista a episodi di malcostume a segnalarlo con tempestività alla Polizia Locale. Ma Daddi ha inteso fare anche di più. Ha infatti fatto affiggere dei cartelli su alcune vie interessate dal Pedibus, il servizio di accompagnamento a piedi degli studenti a scuola. "Facciamo appello anche ai cittadini virtuosi - conclude - affinchè vigilino e intervengano personalmente scoraggiano i comportamenti incivili e maleducati delle persone che sporcano la nostra Bregnano". (Cri.Com.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Gennaio 1932 il simbolo del "cavallino rampante", appartenente all'aviatore Francesco Baracca e ceduto, nel 1923, come portafortuna al pilota automobilistico Enzo Ferrari, viene utilizzato per la prima volta dal futuro fondatore della Ferrari SpA.

Social

newFB newTwitter