Brescia, 16 maggio 2019   |  

Brescia l'Esercito alla Mille Miglia con la Super Sport “Zagato”

L’Esercito Italiano parteciperà all’edizione 2019 della classica “1000 Miglia” che entrerà nel vivo a partire mercoledì 15 Maggio,

IMG 20190515 WA0005

L’Esercito Italiano parteciperà all’edizione 2019 della classica “1000 Miglia” che è entrata nel vivo mercoledì 15 Maggio, orario di partenza della prima autovettura in gara da Brescia. Proprio nella città lombarda, soprannominata “Leonessa d’Italia” per i dieci giorni di resistenza agli austriaci durante il Risorgimento italiano, sfileranno le 430 autovetture d’eccezione tra le quali avrà un posto d’onore l’Alfa Romeo modello 6c 1750 Super Sport “Zagato del 1929 custodita dal Museo Storico della Motorizzazione Militare dell’Esercito con sede a Roma.

Ai comandi dello storico veicolo il Tenente Colonnello Cosimo Luisi che sarà affiancato lungo il percorso di circa 1.708 Km. dal Caporal Maggiore Capo Scelto con Qualifica Speciale Massimo Capozio in qualità di co-pilota/navigatore. Entrambi i militari sono effettivi al Comando dei Supporti Logistici dell’Esercito. Il percorso si articolerà in quattro tappe distinte che toccheranno le città di Desenzano del Garda, Brescia, Sirmione, Valeggio sul Mincio (con l’attraversamento del suggestivo Parco Giardino Sigurtà), Mantova, Ferrara, Comacchio e Ravenna, per giungere nella serata a Cervia – Milano Marittima.

La competizione terminerà il 18 maggio a Brescia. Per la prima volta nel maggio del 1952, in occasione della XIX edizione della celebre competizione, si vedevano sulla linea di partenza anche veicoli militari, inseriti in una speciale categoria, la “M” (Veicoli Militari).

Il Ministero della Difesa iscrisse 4 vetture tipo AR 51, due Fiat “Campagnola” e due Alfa Romeo “ Matta” che corsero con i numeri 1M, 2M, 3M e 4M. Tutte le vetture erano regolarmente di serie come in uso presso i rispettivi reparti ad eccezione di una “variante”: l’aggiunta di un faro anteriore e di gomme con battistrada stradale.

I piloti erano tutti effettivi al Corpo Automobilistico dell’Esercito e corsero indossando la divisa d’ordinanza. Quella di quest’anno è l’ottava partecipazione dell’Esercito alla prestigiosa manifestazione motoristica.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Maggio 1986 la Comunità Europea adotta la bandiera europea

Social

newFB newTwitter