Como , 31 ottobre 2018   |  

Bruxelles studia il modello "Lombardia"

La Regione porta i Comuni in Europa. L'obiettivo è l'apertura di 12 uffici Ue in tutte le province

Mail05Tx0044

Lanciato ufficialmente a Bruxelles nella sede della Delegazione della Regione Lombardia presso l'Ue il progetto SEAV (Servizi Europa d'Area Vasta) per sostenere gli enti locali a far rete in Europa e permettere ai territori di avere un aiuto concreto per ottenere i finanziamenti europei.

Il progetto SEAV, promosso e cofinanziato assieme ad ANCI Lombardia e alla Provincia di Brescia, ha come obiettivo l'apertura di 12 Uffici Europa in tutte le province lombarde, dei network sovracomunali composti da funzionari e dirigenti degli enti locali per attivare più sistematicamente i finanziamenti previsti dalla programmazione europea.

Della delegazione lombarda dei Comuni e delle Province hanno preso parte alla presentazione del progetto 'Seav' il presidente e vicepresidente di Anci Lombardia, Virginio Brivio e Federica Bernardi; il Segretario generale vicario della Regione Lombardia Pier Attilio Superti; Carmine Pacente, presidente commissione affari internazionali del Comune di Milano e il presidente del dipartimento Europa dell'associazione dei comuni, Francesco Brendolise.

In mattinata la delegazione lombarda è stata ricevuta dall'Ambasciatore d'Italia all'Unione Europea Maurizio Massari. 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Novembre 2011 dopo alcuni giorni di consultazioni, nasce ufficialmente (prestando giuramento) il governo presieduto da Mario Monti.

Social

newFB newTwitter