Lugano , 04 novembre 2019   |  

Calcio terza vittoria per i ticinesi

di cristiano comelli

Maurizio Jacobacci, chiamato a sostituire l'esonerato Fabio Celestini sulla panchina del Lugano, ha condotto i ticinesi alla terza vittoria stagionale per 2-1 sul terreno del Lucerna.

football 3471371 640

Miglior debutto non avrebbe potuto avere. Maurizio Jacobacci, chiamato a sostituire l'esonerato Fabio Celestini sulla panchina del Lugano, ha condotto i ticinesi alla terza vittoria stagionale per 2-1 sul terreno del Lucerna.

Il Lugano aggiunge così una posta piena a quelle già incamerate, sempre lontano dal suo "Cornaredo", con Zurigo e Sion ed esce per ora dalla pericolante zona barrage (lo spareggio per evitare di finire in cadetteria) assestandosi a tredici punti. Lucerna al secondo stop consecutivo dopo quello con il Neuchâtel Xamax e a quindici punti.

Gli stessi del Servette di Ginevra che, a digiuno di vittorie dalla quinta giornata e quindi da ben otto turni, ritorna alla posta piena condannando la capolista Young Boys di Berna alla prima sconfitta stagionale dopo dodici partite senza perdere. I bernesi sono sempre comunque in testa con 28 punti.

Dello stop dei gialloneri non ne sa approfittare il Basilea che resta al secondo posto pareggiando per 1-1 in casa contro il Neuchâtel Xamax penultimo in graduatoria. Prosegue l'ottima stagione del San Gallo che consolida il terzo posto con 26 punti e riapre persino il discorso primato condannando il Sion alla sesta sconfitta stagionale. I vallesi sono adesso quinti con 17 punti. Al quarto posto li ha scavalcati lo Zurigo di Ludovic Magnin che è andato a vincere per 1-0 (e per il secondo turno di fila dopo il 3-2 al Basilea) sul campo del fanalino di coda Thun e si è portato a diciotto punti. Thun sempre più ultimo con sei punti e con l'attacco e la difesa peggiori della RSL, dieci reti segnate e 27 subite.

In "Challenge League" la sorpresa della giornata è il ritorno alla vittoria del Chiasso che non smuoveva la sua classlfica da otto turni. I rossoblù hanno sconfitto nel loro "Riva IV" per 3-2 nientemeno che la capolista Losanna. I sottocenerini sono sempre ultimi con sette punti a meno sette da Sciaffusa e Stade Lausanne Ouchy penultime, i vodesi restano comunque in vetta a quota ventisette.

Li avvicina il blasonato Grasshoppers di Zurigo che si sbarazza al "Letzigrund" del Kriens con il punteggio di 2-0 ed è secondo con 25. Freno a mano tirato per il Wil terzo in classifica: 2-4 sul terreno del Vaduz. Il Winterthur conserva l'imbattibilità che dura da sei turni e il quarto posto con ventidue punti pareggiando sul terreno dello Sciaffusa per 1-1. Rialza la testa con decisione l'Aarau che si impone per 2-0 sul campo dello Stade Lausanne Ouchy e si porta al quinto posto con 17 punti dando un po' di ossigeno alla sua classifica. In "Promotion League" il Bellinzona fa debuttare il nuovo tecnico Valerio Jemmi, soluzione interna al club adottata dopo la partenza di Maurizio Jacobacci per il Lugano, con uno 0-0 davanti al proprio pubblico con il quotato e ambizioso Stade Nyonnais terzo in classifica. Granata ora settimi con ventuno punti a ridosso del salotto buono della graduatoria.

Il prossimo turno prevede, per la "Super League", Neuchâtel Xamax- Thun, Lucerna-Servette, Young Boys- San Gallo, Lugano- Basilea e Zurigo- Sion, per la "Challenge" uno scontro d'alta classifica Winterthur- Grasshoppers, Wil- Chiasso, Kriens- Stade Lausanne Ouchy, Aarau- Vaduz e Losanna- Sciaffusa. In "Promotion" il Bellinzona riceve l'Yverdon capolista ancora imbattuto.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newFB newTwitter