Como, 24 settembre 2020   |  

Campi di Raccolta Profughi una storia poco conosciuta

Venerdì 25 Settembre, l'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia sede di Milano, organizza un incontro su un tema ancora oggi poco conosciuto i campi profughi. In molti dei quali molti esuli dell'Istria sono vissuti diversi anni.

esuli

crediti informatrieste

Profughi d’Italia 1943-1955 dal dramma delle Foibe ai centri di raccolta” è il primo degli incontri settimanali dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD), che avrà inizio, venerdì 25 Settembre, alle ore 17.00 presso la sede di Milano dell’associazione, ma potrà essere seguita anche via facebook alla pagina ANVGD al seguente indirizzo “https://www.facebook.com/groups/2559430654128300

L’Italia orientale paga un duro prezzo per l’uscita del Paese dalla seconda Guerra Mondiale. Il contributo maggiore è dato dai territori della Venezia Giulia, Istria, Quarnero, Zara. Gli italiani di quella parte del Paese dopo la violenza delle foibe scelgono l’esodo. Gli esuli conosceranno altre sofferenze e tribulazioni nei campi profughi. 

L’incontro tenuto dall’esule istriana Annamaria Crasti è un meticoloso racconto della la quotidianeità dei profughi all’interno dei campi, ed offrirà spunti di riflessione su una storia ancora poco conosciuta.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Ottobre 2011 Alluvione in Val di Vara (provincia di La Spezia) e Lunigiana (provincia di Massa Carrara)

Social

newFB newTwitter