Como, 15 dicembre 2018   |  

Capolavori della Pinacoteca sotto una nuova luce

Martedì 18 Dicembre, nel salone d'onore della Pinacoteca civica di Como verrà presentata la nuova illuminazione di due capolavori della collezione permanente dono della Classe 1942 della Stecca in occasione del proprio 75° compleanno.

pinacoteca civica civic

Martedì 18 Dicembre, alle ore 18 nel salone d'onore della Pinacoteca civica di Como verrà presentata la nuova illuminazione di due capolavori della collezione permanente dono della Classe 1942 della Stecca in occasione del proprio 75° compleanno.

La Classe 1942 che da anni mantiene vive le tradizioni, promuove iniziative benefiche e ricreative in ambito sociale, culturale ed assistenziale rappresenta una componente essenziale della realtà cittadina. Grazie alla collaborazione e alla generosità della associazione è stato possibile realizzare un impianto di illuminazione dedicato alle due grandi lunette Caduta degli angeli ribelli di Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone e San Michele arcangelo trionfante di Carlo Francesco Nuvolone, nel salone d'onore della Pinacoteca civica, svelandone ogni forza espressiva.

Le due opere provenienti dalla chiesa domenicana di San Giovanni in Pedemonte, sede dell'Inquisizione comasca, sono riconducibili ai primi decenni del '600 e sono entrate a far parte delle collezioni civiche nel 1896. Entrambe rappresentano scene tratte dall'Apocalisse: nell'opera di Morazzone le figure degli angeli ribelli precipitano ricacciate dalle schiere celesti guidate da San Michele, mentre in quella di Nuvolone San Michele è ritratto al termine della battaglia che lo vede vittorioso su Lucifero.

Per l'occasione lo storico dell'arte Paolo Vanoli illustrerà i due capolavori.

«Esprimo il ringraziamento dell'amministrazione comunale alla Classe 1942 per aver donato alla Pinacoteca civica questa nuova illuminazione che dà prestigio alle due preziose opere esposte - dichiara il sindaco Mario Landriscina - e confidiamo che anche altri possano sostenere queste iniziative di valore per la comunità».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Giugno 1980 il Dc9 I-Tigi Itavia Ih870, in volo da Bologna a Palermo, partito con due ore di ritardo, esplode nei cieli a Nord di Ustica, 81 le vittime, di cui 13 bambini

Social

newFB newTwitter