Dongo, 08 febbraio 2019   |  

Carabinieri sventano truffa ai danni di un sacerdote

I militari della stazione di Dongo hanno smascherato una truffa architettata da un 57enne di Varese pluripregiudicato e una 55enne di Messina

carabinieri 2

I militari della stazione di Dongo hanno smascherato una truffa orchestrata da due persone, un 57enne di Varese pluripregiudicato e una 55enne di Messina, ai danni di un sacerdote dell’alto lago.

Il prelato e’ stato avvicinato dai due persone non  suoi parrocchiani confidandogli  sventure e disgrazie, accertate in seguito come non veritiere,  da indurlo a consegnare una somma di denaro. 

Il tentativo di dileguarsi velocemente per garantirsi l’impunità  è stata  vana,  i Carabinieri, grazie a controlli incrociati sulla targa dell’autovettura, sono riusciti ad identificarli. Entrambi sono stati, assicurati alla giustizia, ma le indagini sono ancora in corso per accertare se,  non siano stati perpetrati  altri analoghi reati. Per somme di denaro modiche, tali episodi non vengono nemmeno denunciati dalle vittime.

Tale modus operandi  garantisce ai malfattori una certa sicurezza di non essere perseguiti e consente  un discreto profitto. Da diversi mesi è costante l’impegno del Comando Provinciale di Como nell’organizzare incontri con la popolazione, per aiutare i  cittadini, specialmente coloro che appartengono alle fasce più deboli della popolazione, a difendersi da persone che cercano  con mille pretesti  di entrare in casa.

La regola che viene sempre suggerita in questi casi è non aprire la porta a persone sconosciute e  non esitare a chiamare il 112. Resta alta l’attenzione e l’impegno nell’attività di prevenzione e contrasto ai reati di natura predatoria sia a Como che in provincia.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Febbraio 2005 in Italia entra in vigore il trattato di Kyoto, con l'obiettivo di ridurre, entro il 2010, l'emissione di anidride carbonica del 6,5% rispetto al 1990.

Social

newFB newTwitter