Milano , 08 novembre 2017   |  

Carabinieri: una grande "storia" in diverse lingue

di Donatella Salambat

Il Calendario storico dell'Arma dei Carabinieri divenuto ormai un oggetto di culto, ha raggiunto una tiratura di 1.300.000 copie

Il calendario dell'Arma dei Carabinieri nasce nel 1928 ed è sempre stato interprete delle vicende della Benemerita e della Storia d'Italia. Il Colonnello Luca De Marchis, Comandante Provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Milano, martedì 7 Novembre, ha presentato il calendario storico e l'agenda 2018 presso la sala stampa del Comando Provinciale di via Moscova 18 a Milano.

Il calendario ha raggiunto una tiratura di 1.300.000 copie già tradotto in diverse lingue vede quest'anno aggiungersi il russo, cinese e giapponese, ed è ispirato all'arte contemporanea e chiude una trilogia iniziata nel 2016 che raffigurava l'arte pittorica mentre nel 2017 l'arte grafica.

Il calendario vuole rendere omaggio ai 110 mila carabinieri in servizio nell'Arma in Italia e all'estero. Le tavole rappresentano i 12 mesi dell'anno e avranno come tema l'impegno dell'Arma per l'ambiente, la sicurezza personale e sociale, la tutela delle categoire deboli, l'integrazione multiculturale, il valore della tradizione, la libertà d'espressione, la libertà di riunione, la cooperazione internazionale la tutela del patrimonio culturale, la tutela dei minori, l'ordinata convivenza civile e l'identità culturale.

Temi di affrontati da dodici pittori contemporanei provenienti da paesi dove l'arma è intervenuta oppure ha avviato collaborazioni con le forze locali La realizzazione del calendario è stata possibile grazie alla collaborazione dal maestro Ugo Nespolo sotto la direzione artistica di Silvia di Paolo.

Il calendario vuole trasmettere emozioni, sensazioni e valori principi su cui i Carabinieri basano la loro storia e che utilizzano per affrontare con senso del dovere i compiti più svariati loro assegnati.

Per meglio comprendere i compiti svolti dall'Arma dei Carabinieri proponiamo un video che racconta l'impegno della Benemerita in Italia e all'estero in missioni di pace, addestramento e cooperazioni internazionali.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Novembre 1877  Thomas Edison annuncia l'invenzione del fonografo, un apparecchio che può registrare suoni. Questa invenzione permetterà poi l'utilizzo di apparecchi per la riproduzione del suono.

Social

newFB newTwitter