Como , 16 marzo 2018   |  

Como: arriva il Peba via le barriere architettoniche

La giunta Landriscina a Novembre 2017 ha deliberato la costituzione della commissione tecnica prevista dalla legge e mai realizzata in passato.

lANDRISCINA

Sindaco di Como

Il Piano di abbattimento delle barriere architettoniche (PEBA), normato dalla legge 41 del 1986, prevede l’adeguamento alle prescrizioni  per tutti i comuni entro un anno dalla sua entrata in vigore. La giunta Landriscina a Novembre 2017 ha deliberato la costituzione della commissione tecnica prevista dalla legge e mai realizzata in passato.

Il Presidente della commissione tecnica per la stesura del PEBA è il Segretario generale del Comune di Como Andrea Fiorella che, in collaborazione con altri dirigenti e tecnici comunali, ha predisposto il cronoprogramma approvato dalla Giunta in data 15 Marzo di quest'anno per la realizzazione del progetto. Nel corso della giunta  è stato fatto un ulteriore passo avanti per il percorso di attivazione della commissione tecnica, individuando degli stakeholder più interessati al processo di abbattimento barriere architettoniche e contestualmente di inclusione sociale con i quali condividere il percorso.

L'Amministrazione Comunale crede sia fondamentale per ogni città, che si definisca civile e moderna, dotarsi di un piano di abbattimento della barriere architettoniche e, soprattutto, intraprendere delle strategie di inclusione sociale e di accessibilità universale che spontaneamente scaturiscano dalle azioni e dall’operato delle proprie amministrazioni.

Per questo si è ritenuto  chiarito il motivo per cui è stata bocciata nella seduta di Consiglio Comunale del 13 Marzo , l’Ordine del giorno presentato al DUP (Documento unico di programmazione), in merito all’inserimento di alcune aree individuate, dove legittimamente si ritiene opportuno abbattere barriere architettoniche esistenti o migliorare l’accessibilità dei luoghi, in quanto tutti gli interventi saranno oggetto del progetto generale. Dopo anni di discussioni su questi temi, l’ Amministrazione attuale si è immediatamente attivata e sta lavorando come prescritto dalla Legge e come il buonsenso e il dovere civico richiede di fare.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Luglio 1927  ad Adenau (Germania) Alfredo Binda vince il 1º Campionato del mondo professionisti di ciclismo. I primi posti sono tutti italiani: seguono Binda Costante Girardengo, Domenico Piemontesi e Gaetano Belloni

Social

newFB newTwitter