Como , 25 novembre 2021   |  

Como battuto dal Monza

di cristiano comelli

La sconfitta beffa con il Monza per 3-2 ha interrotto una serie utile di sette turn

calcio1

lI Como non ha alcuna intenzione di portarsi come zavorra questo pensiero e preferisce protendere l'attenzione verso il delicato match di domenica 28 novembre alle 20.30 al "Luigi Sinigaglia" contro il Parma. Tra i lariani e i ducali ci sono due soli punti di differenza in classifica, diciannove contro diciassette e altrettante posizioni, dodicesima contro quattordicesima. Questo prova a sufficienza come ci si possa attendere un match equilibrato e aperto a ogni soluzione. Il Parma, che nella sua storia vanta anche trascorsi nelle "Coppe Europee" con un'affermazione in Coppa delle Coppe, due in Coppa Uefa e una in Supercoppa Uefa, è oggi una squadra che cerca di ritrovarsi.

La società ha deciso di cambiare conduzione tecnica affidandosi alle cure dell'esperto Beppe Iachini, ex tra le altre di Chievo, Brescia, Sampdoria, Sassuolo e Fiorentina che ha rilevato il posto dell'esonerato Enzo Maresca. La partita sarà caratterizzata anche da un aspetto sociale. Per la ricorrenza della Giornata internazionale contro la violenza alle donne, infatti, la dirigenza lariana ha invitato i tifosi presenti allo stadio a presentarsi con un segno rosso sotto l'occhio per solidarietà al mondo femminile. Giacomo Gattuso dovrà fare a meno dello squalificato Cerri, fermo per due turni, come si evince dal referto della lega B, per avere simulato un intervento falloso all'interno dell'area di rigore e avere rivolto alla fine della gara contro il Monza espressioni poco rispettose verso il direttore di gara.

Un'assenza di peso per Gattuso visto che Cerri figura, con Bellemo e La Gumina, come marcatore più prolifico dei lariani con le sue quattro reti. Il cecchino per eccellenza degli emiliani, con lo stesso numero di marcature, è invece Vazquez mentre Benedyczek è a quota tre. Tra i pali del Parma il Como troverà l'ex estremo difensore di Juventus e Paris Saint Germain Gianluigi Buffon, campione del mondo ai mondiali di Germania del 2008.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Gennaio 1986  Regno Unito e Francia annunciano i piani per la costruzione del tunnel della Manica

Social

newFB newTwitter