Como , 26 febbraio 2018   |  

Como: ecco la lista "Fontana presidente"

Quattro i candidati in corsa per Palazzo Pirelli

A7CA6D96 11FC 464D B11D 0D7B31753066

Sono stati presentati oggi, lunedì 26 Febbraio,  i candidati per Como della lista “Fontana Presidente”. Tra i presenti il coordinatore della lista Stefano Bruno Galli: «Il logo della lista ‘Fontana Presidente’ - ha spiegato - richiama quello della precedente esperienza civica, che si è conclusa con la fine della X legislatura regionale. È stato quasi naturale e automatico costruire attorno alla figura di Attilio Fontana una nuova lista civica, perché Fontana è uomo di territorio, espressione di quella fascia pedemontana che costituisce la spina dorsale della nostra Lombardia. Autorevolezza, sano pragmatismo, concretezza e grande capacità amministrativa strettamente legata al territorio: sono questi i valori che incarna Attilio Fontana e che caratterizzano la sua forte dimensione civica. La lista ‘Fontana Presidente’ non è un partito camuffato. Intende piuttosto, per la sua specifica fisionomia, intercettare quel consenso legato alla figura del candidato alla guida di Regione Lombardia e arrivare là dove i partiti politici non arrivano più, perché hanno ormai perduto il rapporto diretto con i cittadini-elettori».

«Abbiamo raccolto le firme e saremo presenti nelle circoscrizioni elettorali di Milano, Bergamo, Brescia, Lecco, Monza e Brianza, Como e Varese. Proprio per questa sua forte connotazione territoriale, la lista ‘Fontana Presidente’ guarda con estrema attenzione al tema dell’autonomia politica e amministrativa della Regione; tema che sarà centrale nella prossima legislatura regionale. La prossima legislatura sarà decisiva per recuperare lo spirito più autentico e più vero del regionalismo, che vede la Regione quale organo di programmazione e di indirizzo, che delega competenze e funzioni amministrative al sistema delle autonomie locali, cioè alle Province e ai Comuni. Si tratta di quelle istituzioni che hanno un rapporto diretto con le comunità e, per questa ragione, sono fondamentali per la realizzazione della democrazia di prossimità, vale a dire di quella forma della democrazia che è più vicina al cittadino e, proprio per ciò – ha concluso Galli -, si configura come l’espressione più alta delle virtù civiche».

I candidati:

Daniela Maria Maroni, consigliere regionale e imprenditrice: «Il mio impegno a intraprendere una nuova campagna elettorale parte dai tanti messaggi inviati dai miei sostenitori i quali mi hanno richiesto con forza di ricandidarmi per proseguire il lavoro fatto in questi anni. Il territorio ha bisogno di persone che facciano: io mi sono rimessa in gioco perché come ho sempre detto, credo di essere #lavocedelfare».

Giovanni Carpani, avvocato: «Ho accettato di candidarmi perché ritengo che il progetto politico della lista Fontana debba essere supportato da buone leggi, che sappiano innovare nel solco della tradizione. Sono un avvocato e mi metto a disposizione, con tutta la passione e le energie di cui dispongo. Al lavoro Lombardia.»

Sabrina Balestri, impiegata: «Ritengo sia necessario confermare la centralità del ruolo della famiglia all’interno della politica regionale, in particolar modo sviluppando strumenti idonei al fine di tutelare i diritti delle donne in quanto madri lavoratrici e conciliare i tempi famiglia-lavoro».

Giovanni Spinelli, avvocato: «Vorrei mettere la mia esperienza professionale e personale al servizio dei lombardi, cercando in particolare di essere espressione di una categoria, quella dei cacciatori, da sempre sentinella attenta al mantenimento dell’ambiente e alla tutela del sistema natura».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Dicembre 2008, durante l'Operazione Perseo, condotta dall'Arma dei carabinieri, vengono arrestati oltre 90 mafiosi impegnati nella ricostituzione della Cupola

Social

newFB newTwitter