Como , 24 agosto 2021   |  

Como pareggia con il Crotone

di cristiano comelli

I lariani, nel finale, avrebbero persino meritato di mettere le mani sulla posta piena ma , in ogni modo, la giornata è da archiviare a segno positivo.

partita di calcio crotone

Due volte sotto, due volte in rimonta. Orgoglio e determinazione hanno messo le ali ai piedi di un Como che, al suo ritorno in cadetteria, ha subito battezzato bene il campionato uscendo dal temibile "Ezio Scida" di Crotone con un prezioso 2-2. I lariani, nel finale, avrebbero persino meritato di mettere le mani sulla posta piena ma , in ogni modo, la giornata è da archiviare a segno positivo.

PRIMO TEMPO - Il Como fa subito capire di non essere venuto in terra calabrese in gita di piacere e sfodera un tiro al 3' con l'ex Alessandria Chajia a lato di poco su invito di Gabrielloni. Non va meglio al 5' quando Cerri spara a lato. Il Crotone, vista l'arrembanza della pattuglia di Giacomo Gattuso, prova a prendere le contromisure ma al 21' Vulic non riesce a perforare Gori vedendosi parare il tiro in due tempi. Un minuto dopo il vivace attaccante dei pitagorici Mulattieri prova a fare male ma sul suo tiro la mira non ha il biglietto d'invito. Il Como riprende l'offensiva e al 27' è ancora Chajia ad avere il pungiglione affilato ma a concludere alto. Al 30' Cerri, il cui debutto in maglia lariana si può assolutamente considerare a campane a festa, mette a lato. Il finale di frazione è dei pitagorici con una punizione di Vulic alta.

SECONDO TEMPO - Al 4' della ripresa, tra due squadre che non giocano a nascondersi, l'equilibrio si spezza a favore dei padroni di casa, Vulic colpisce al volo e Mulattieri ci mette l'impronta finale per perforare la porta lariana. Zanellato cerca di ribadire il concetto il minuto successivo ma stavolta, per fortuna dei lariani, la mira non è quella dei momenti migliori. Il Como, però, non si perde d'animo e infilza la porta crotonese all'8' con l'ottimo Chajia. Il Crotone ci tiene a esordire in campionato davanti al proprio pubblico con la posta piena e ne dà prova al minuto 21 quando Mulattieri rifinisce in rete un'intuizione di Kargbo che un minuto dopo vorrebbe iscriversi alla famiglia dei marcatori ma conclude fuori misura. Fine delle trasmissioni? Nemmeno a pensarci perché al 34' l'ex Robur Siena Ettore Gliozzi trasforma un penalty concesso per fallo di Molina su La Gumina. Gliozzi cerca poi il gol della piena gloria che sancirebbe la vittoria lariana al 35' ma sfiora il palo. Lo colpisce invece appieno il siluro di Iovine al 38'. Il Como esce quindi con un punto che gli sta persino un po' stretto e consapevole di potersela giocare a voce alta nel prosieguo della stagione.

GLI ALTRI RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA DI SERIE B

Reggina- Monza 0-0
Ternana -Brescia 0-2
Ascoli- Cosenza 1-0
Benevento- Alessandria 4-3
Cremonese - lecce 3-0
Pisa- Spal 1-0
Frosinone- Parma 2-2
Pordenone- Perugia 0-1
Cittadella- Vicenza 1-0

CLASSIFICA

Cremonese. Brescia, Cittadella, Ascoli, Benevento, Perugia, Pisa 3; Como, Crotone, Frosinone, Parma, Monza, Reggina 1; Alessandria, Cosenza, Pordenone, Spal, Vicenza, Ternana e Lecce 0..

POSTPARTITA

GIACOMO GATTUSO (ALLENATORE COMO): " Un impatto sicuramente positivo, sono molto felice per l’approccio della squadra in un campo difficile. Abbiamo tenuto testa al Crotone fino all’ultimo minuto, con l’occasione nel finale per vincere la partita. Il primo tempo abbiamo fatto molto bene la fase difensiva, nella ripresa ci siamo aperti di più perché le squadre si sono allungate: avevo chiesto ai ragazzi coraggio ma senza presunzione, e con grande umiltà hanno interpretato al meglio la gara, compatti e uniti nel collettivo. Questo risultato ci fa capire il livello della nostra squadra, abbiamo messo il primo tassello verso l’obiettivo finale dando ai ragazzi consapevolezza nel loro valore"

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Settembre 324 Costantino I sconfigge definitivamente Licinio nella battaglia di Crisopoli, diventando l'unico imperatore dell'Impero romano.

Social

newFB newTwitter