Como, 17 agosto 2018   |  

Como: water taxi e limousine la navigazione un business in crescita

Navigazione, tra crociere, armatori e trasporti via acqua 2.600 le attività in Italia, 125 in Lombardia

Centrolagocomo

Pur non essendo bagnata dal mare, la Lombardia concentra quasi un’impresa su venti (125 attività, 4,8%) del settore, dalle compagnie di navigazione e trasporto marittimo milanesi alle società di trasporto ed escursione sui laghi e sui fiumi del bresciano e varesotto, dai water taxi e limousines di Como e Lecco ai battelli mantovani. Milano è prima con il 31% regionale, seguita da Brescia (32 attività), Como (23) e Mantova (12).

Sono oltre 2.600 le attività, tra sedi di impresa e unità locali, specializzate in Italia nel settore della navigazione via mare, fiume, lago o laguna secondo un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati del registro imprese relativi alle localizzazioni registrate a gennaio 2018.

Un settore che si concentra in Veneto grazie al primato di Venezia, che con oltre mille imprese da sola pesa oltre il 40% delle attività del settore. Ci sono poi sul podio i grandi porti italiani di Napoli (8,8% italiano) e Genova (5,3%), seguiti da Sassari, Roma e Verbano Cusio Ossola. Ci sono i grandi nomi del turismo crocieristico, gli armatori e i colossi del trasporto internazionale ma anche attività che resistono al passare del tempo e all’innovazione tecnologica, il 20% del totale del settore (520 ditte individuali) in Italia è costituito infatti da piccoli imprenditori di Venezia che come attività dichiarano di fare il gondoliere o il sostituto gondoliere.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newFB newTwitter