Como, 18 aprile 2018   |  

Como: una mostra per ricordare l'artista lariano Tenchio

Il Museo Archeologico Paolo Giovio organizza una mostra nel capoluogo comasco insieme con The Art Company Como e curata da Roberto Borghi nella quale saranno esposte alcune sculture plasmate dall’artista lariano tra anni Ottanta e Novanta guardando alla statuaria greca e romana.

Angelo Tenchio1

Giovanni Tenchio nasce  a Gera Lario nel 1943, e vive  a Como fino alla sua scomparsa avvenuta il 21 Aprile 1994. Dalla metà degli anni Settanta, il suo studio di via Borgovico è stato un luogo di incontro e di discussione per artisti, critici e collezionisti lombardi e ticinesi, oltre che un atelier di stampa calcografica presso il quale sono state tirate incisioni di Max Bill, Mario Radice, Max Huber e Mario Negri tra gli altri.

La città di Como  presso il Museo Archeologico Paolo Giovio, in piazza Medaglie d’Oro 1, sabato 21 Aprile alle ore 17, inaugura una mostra in ricordo di Giovanni Tenchio, aperta sino a domenica 3 Giugno con orari di apertura al pubblico da martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Nelle sale del Museo Archeologico Paolo Giovio verranno esposte una scultura del ciclo dei Totem che, per l’impianto frontale e l’assetto monumentale, preannuncia quello delle Ere; alcune grandi opere che appartengono proprio a quest’ultimo ciclo; una serie di sculture di dimensioni medie e grandi intitolate Nike.

Un’inedita opera in marmo di Tenchio raffigurante una testa abbozzata verrà posta in corrispondenza e in dialogo con una Testa di efebo, anch’essa in marmo, presente nella vasta e preziosa collezione di opere classiche del Museo che questa mostra intende ulteriormente valorizzare.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Maggio 1937 comincia la costruzione a Roma dell'Eur 42, per celebrare nel 1942 il ventennale della marcia su Roma

Social

newFB newTwitter