Como , 01 dicembre 2017   |  

Convegno: "La medicina iperbarica" a Como

Giovedì pomeriggio 30 Novembre, all'ospedale Sant'Anna si è svolto il convegno "La medicina iperbarica". L'incontro è stato organizzato da Areu 118 e da Asst Lariana in collaborazione con il Master di II livello in Medicina Iperbarica e Subacquea dell'Università dell'Insubria.

CONVEGNO MEDICINA IPERBARICA 30 NOVEMBRE 2017

Giovedì 30 Novembre, si è svolto all'ospedale Sant'Anna di San Fermo alla Battaglia (Co), un incontro di esperti sulla "Medicina iperbarica".

Gli esperti sono stati introdotti da Maurizio Volontè, responsabile del 118 di Como, e moderati da Gianmario Monza, direttore del Dipartimento di Emergenza dell'Asst Lariana, e da Antonio Micucci, primario dell'Anestesia e Rianimazione II del Sant'Anna, hanno approfondito alcuni argomementi di questa branca della medicina. Stefano Brambilla, medico della Soreu dei Laghi, ha analizzato la gestione delle intossicazioni da monossido di carbonio dal territorio all'ospedale, mentre Dario Franchi, responsabile scientifico della Soreu - Sala operativa regionale emergenza urgenza dei Laghi - 118, ha spiegato come si interviene con i soccorsi in caso di incidenti subacquei e il trattamento del paziente in ospedale.

Nella seconda sessione, Luca Negri, specialista in Anestesia e Rianimazione II, ha affrontato il tema delle ipoacusie improvvise e Rossella Giacomello del Centro Iperbarico dell'ospedale Niguarda è intervenuta sulle gangrene gassose e le fasciti necrotizzanti. Ha concluso il convegno Pasquale Longobardi, direttore sanitario del Centro Iperbarico di Ravenna e presidente della Simsi, la Società Italiana Medicina Subacquea e Iperbarica, con una relazione sull'utilizzo della terapia VAC (Vacuum Assisted Closure) per il trattamento delle ferite difficili.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newFB newTwitter