Lecco, 18 maggio 2018   |  

Da Rancio in cammino alla scoperta del Regismondo

di Giancarlo Airoldi

Continua il viaggio di Resegoneonline, Valtellinanews e Comolive, in collaborazione con Alpstation Brianza alla scoperta dei sentieri noti e meno noti (ma ugualmente belli) delle nostre montagne.

cartina REGISMONDO

Il nostro percorso inizia da Rancio (frazione di Lecco), precisamente in via Quarto (parcheggi in zona).

Dallo spiazzo del capolinea degli autobus si segue una stradina asfaltata che sale subito ripida e la si percorre fino a raggiungere una stanga oltre la quale si procede su fondo cementato. Dopo pochi metri (al primo tornante), ci stacchiamo sulla sinistra e seguiamo uno sterrato.

Seguendo le indicazioni della palina in loco continuiamo con il sentiero 52 e in circa 45 minuti raggiungiamo la cappelletta bianca della Madonna del Carmine.

ALPSTATION BRIANZAOra vi sono due possibilità di percorso:
1) Salire seguendo il sentiero Silvia e raggiungere il crocione del San Martino (impegnativo) e poco a monte la bocchetta del San Martino.
2) Seguire il sentiero 52 fino a raggiungere il rifugio Piazza e da lì proseguendo con il sentiero 57 giungere sempre alla bocchetta del San Martino.

Raggiunta la bocchetta proseguiamo per alcuni metri, per poi staccarci sulla sinistra (palina) seguendo i bolli rossi e alcuni paletti che ci indicano il sentiero recentemente ultimato (2017). Saliamo per circa 30 minuti con pendenza abbastanza importanti.

Terminata questa prima parte dell'ascensione, costeggiamo il corno S.Vittore e in breve ci immettiamo in un canale con fondo erboso che risaliamo fino a raggiungere un colletto.

Superate alcune roccette e un tratto di cresta, aiutandoci con delle catene, sbuchiamo sul pulpito di vetta da cui si gode la vista di un meraviglioso panorama.

Questo itinerario è stato ripristinato grazie al gruppo locale dei Beck.

Schermata 2018 05 14 alle 10.14.03

mondialfoto LOGOXSITO2018Si ringrazia per la collaborazione nella stesura dei testi e per la parte grafica Federico Cattaneo (MondialFoto).

I percorsi sono stati tracciati per l'occasione con il Gps direttamente da Giancarlo Airoldi.

 

Il racconto fotografico della salita al Regismondo:

CAPPELLETTA DEL S.MARTINO

Cappelletta del S.Martino dedicata alla Madonna del Carmine

 

SALENDO SOPRA LE NEBBIE VISTA SUL MOREGALLO

Panorama tra le nebbie con vista sul Moregallo

 

DURANTE LA SALITA VISTA SU LECCO E IL LAGO

Salendo verso il Regismondo la vista su Lecco e sul lago

 

LA MADONNINA DEL REGISMONDO

La Madonnina del Regismondo

 

TAVOLO PER SOSTA IN VETTA

Sulla vetta del Regismondo un tavolo per la sosta

 


Scarica la traccia Gpx per la salita: Traccia-Regismondo
In caso di difficoltà nello scaricare il file: da pc cliccare con il tasto destro e fare salva con nome; da cellulare tenere premuto sul link e cliccare scarica.


LEGGI ANCHE:
Da Malgrate alla vetta del Monte Barro lungo il sentiero 304
LEGGI ANCHE: Da Premana salendo alla vetta del Pizzo Alben
LEGGI ANCHE: Da Chiavenna alla scoperta di Dalò e Lagunc
LEGGI ANCHE: Sui sentieri del Grignone: dal Cainallo alla Bietti-Buzzi
LEGGI ANCHE: Da Fraciscio al Rifugio Chiavenna con lo splendido lago dell'Angeloga

PER TUTTE LE PRECEDENTI PUNTATE: CAMMINA CON NOI

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Ottobre 1956 migliaia di dimostranti ungheresi protestano contro le influenze e l'occupazione sovietica della loro nazione (la Rivoluzione ungherese verrà stroncata il 4 Novembre)

Social

newFB newTwitter