Mariano Comense , 18 novembre 2020   |  

Grazie a Il Mantello un altro medico a Mariano Comense

Il Mantello, l’associazione comasca che dal 1994 diffonde la cultura delle cure palliative in favore dei malati terminali, ha finanziato un contratto per un medico che dal lunedì al venerdì affiancherà il personale di Asst Lariana nella Degenza di transizione aperta a Mariano Comense.

Mariano Comense medico

Il Mantello, l’associazione comasca che dal 1994 diffonde la cultura delle cure palliative in favore dei malati terminali, ha finanziato un contratto per un medico che dal lunedì al venerdì affiancherà il personale di Asst Lariana nella Degenza di transizione aperta a Mariano Comense. In questo reparto, aperto in aprile nella prima fase pandemica, vengono accolti quei pazienti ancora positivi che hanno superato la fase più acuta dell’infezione ma che necessitano ancora di un monitoraggio clinico assistenziale e di un approccio di ricondizionamento allo sforzo e nutrizionale dopo il periodo di prolungato allettamento (tecnicamente il reparto è ora classificato come degenza per sub acuti, ndr).

Possono essere ospitati fino a 27 degenti e già dai primi giorni della sua apertura Il Mantello aveva collaborato per fornire agli ospiti kit per la toilette, giornali, merendine e snack, e smartphone per consentire ai pazienti di videochiamare i propri parenti.

“L’emergenza legata alla pandemia ha imposto anche a noi una riprofilazione di tutte le attività - osserva la presidente dell’associazione, Enrica Colombo - Questo contributo è un segno, ulteriore, della nostra antica e fattiva collaborazione con Asst Lariana, una nuova occasione per mettere al centro il paziente, un modo per continuare a lavorare assieme che coniuga le migliori risorse sanitarie e della società civile che il nostro territorio da sempre sa esprimere”.

Proprio questa mattina l’associazione Il Mantello è stata insignita del premio Rosa Camuna 2020, il massimo riconoscimento assegnato ogni anno da Regione Lombardia alle personalità e alla realtà che si sono distinte nei campi economico, sociale, culturale e sportivo.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Gennaio 1932 il simbolo del "cavallino rampante", appartenente all'aviatore Francesco Baracca e ceduto, nel 1923, come portafortuna al pilota automobilistico Enzo Ferrari, viene utilizzato per la prima volta dal futuro fondatore della Ferrari SpA.

Social

newFB newTwitter