Como , 25 luglio 2018   |  

Europei-pesi: tre argenti per l’Italia con Lisa Lotti

Terza giornata di gare al Crowne Plaza di Milano per i Campionati Europei under 15 e Youth, in corso fino al 29 Luglio.

LisaLotti

Una terza giornata che si apre subito bene per gli Azzurri. A portare alta la bandiera italiana è Lisa Lotti che, nella finale della categoria 58 kg Under 15, conquista tre medaglie d’argento. L’Azzurrina, al suo debutto, porta a termine una gara senza errori, sia nello strappo (con una progressione di 56, 59, 61) che nello slancio (con 70, 73, 76).

Davanti alla giovane atleta friulana classe 2003, soltanto la polacca Marach che oltre all'Oro (79 di strappo, 94 di slancio, per un totale di 173 kg) porta a casa anche il Record Europeo Youth di strappo con 79 KG. Terza piazza per la ceca Marie KUBIKOVA (59 + 72 =| 131). L'altra Azzurra Giulia Pacini, anche lei al debutto internazionale, chiude con una quinta posizione con un totale di 122 KG (51+71).

Dominio polacco nella categoria 63 kg femminile under 15. A salire sul gradino più alto del podio è Karolina KULIK, che dopo uno strappo a 70 kg, nello slancio stacca le sue avversarie volando a 91 kg. Per lei dunque un totale di 169 kg. Dietro di lei la tedesca Vicky SCHLITTIG (69 + 78 = 147) e la connazionale Roksana BUKARZ (64 + 78= 142).

Spettacolare e avvincente la gara della categoria 69 kg maschile Youth. A contendersi la vetta del podio sono il turco Muhammed Furkan OZBEK e il georgiano Archil MALAKMADZE. Se quest’ultimo riesce a conquistare l’oro di strappo con un kg più dell’avversario (137 contro 136), nello slancio è il turco a venire fuori con un inarrivabile 163 kg, che gli consente di raggiungere un totale di 299, 7 kg in più di MALAKMADZE. Terza piazza per l’azero Fugan ALIYEV con un totale di 271 (120 + 151).

L’ultima gara della gara della giornata vede protagoniste le atlete categoria 44 kg Youth. Ad aggiudicarsi il titolo di neo Campionessa Europea è la bulgara Ivana Georgieva PETROVA autrice di 6 prove valide; con uno strappo a 65 kg e uno slancio a 80, la Petrova mette insieme un totale di 145 kg che le valgono il gradino più alto del podio. Dietro di lei la rumena Adriana Cosmina PANA, anche lei autrice di una gara senza errori (61 + 79 = 140). Un solo kg in meno e quindi terzo posto per la turca Nida KARASAKAL (62 + 77 = 139)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newFB newTwitter