Como , 26 luglio 2018   |  

Europei U15, pesi: 2 argenti e 1 bronzo per Giulia Imperio

Salgono a 13 le medaglie azzurre. Giovedì 26 Luglio, in gara Alessandro Santucci e Viola Valoggia

Imperio

Giulia Imperio

Al Crowne Plaza Hotel di Milano Linate si chiude anche la quarta giornata di gare del Campionato Europeo Under 15 & Youth di Pesistica Olimpica, in corso fino a domenica 29 Luglio.

Sono i ragazzi della categoria 69 kg i primi a salire in pedana quest’oggi. E’ il bulgaro NASAR Karlos ad aggiudicarsi la competizione con un totale di 260 kg, davanti all'armeno Mnatsakan ABRAHAMYAN con 249 kg e all'estone Alexander MOISEENKO con 220. Nasar crea il primo divario con lo strappo a 113 kg contro i 108 e 98 degli avversari e aumenta ulteriormente il gap con la prova di slancio a 147 kg, contro i 141 e i 122 dei due avversari.

L’azzurro Simone Val si piazza settimo in classifica generale con un totale di 197 (90 + 107). Si prosegue con gli atleti under 15 categoria 77 kg. E’ l’armeno Harutyun GRIGORYAN a vestire la medaglia d’oro con un totale di 258 kg, davanti all’ungherese Benjamin FEDERER con 246 kg e al georgiano Saba ASANIDZE con 242 kg. GRIGORYAN, dopo una gara di strappo condotta agilmente (117 contro i 106 e 103 degli avversari) nella gara di slancio deve lottare non poco per contrastare la concorrenza degli avversari, ma riesce comunque a conquistare l’oro di specialità; per lui 141 kg contro 140 e 139.

Nel pomeriggio è la volta delle competizioni al femminile. Nella categoria 48 kg Youth grande protagonista la nostra Giulia IMPERIO, che si aggiudica ben 2 medaglie d’argento e 1 di bronzo, con qualche piccolo rammarico. Nello strappo infatti l’Azzurrina conquista la seconda piazza con 67 kg, gli stessi con cui la rumena CAMBEI conquista la medaglia d’oro essendo però riuscita nell'alzata prima della Imperio. Nello slancio poi, dietro alla rumena, oro di specialità, l’italiana si è fatta sorprendere dalla turca SARIKAYA, che si era piazzata terza nello strappo. Oro dunque nel totale a Mihaela Valentina CAMBEI con 155 (67 + 88), argento a Giulia IMPERIO con 151 (67 + 84) e bronzo alla turca Gamzenur SARIKAYA con 149 (64 + 85)

L’ultima gara della giornata vede protagoniste le ragazze Youth della categoria 53 kg. L’ultima gara della giornata vede protagoniste le ragazze Youth della categoria 53 kg, che danno vita ad un’entusiasmante competizione che ha tenuto con il fiato sospeso tutti gli spettatori fino all'ultima alzata. Tre le atlete a darsi battaglia in pedana: la lettone Daniela IVANOVA, la belga Nina STERCKX e la rumena Sabina BALTAG.

Nello strappo è l’ultima alzata a decidere l’assegnazione della medaglia d’oro: alla fine se l’aggiudica la lettone che non sbaglia la terza prova a 79 kg, mentre la belga si ferma a 77 con la rumena ferma ai 75 della seconda alzata. Nello slancio le tre atlete proseguono appaiate ed è ancora una volta l’ultima prova a decidere le sorti non solo della specialità ma dell’intera gara. La belga fallisce ancora una volta il suo terzo tentativo mentre non è così per la rumena BALTAG che approfitta dell’errore anche della lettone a 100 kg e rivoluziona la classifica.

Con sangue freddo tenta il tutto per tutto con 102 kg e supera l’avversaria di quel kg che le serviva per conquistare il gradino più alto del podio. Oro dunque per Sabina BALTAG con 177 kg (75 + 102), argento per la lettone Daniela IVANOVA con 176 kg (79 + 97), bronzo per la belga Nina STERCKX con 174 kg (77 + 97).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newFB newTwitter