Bergamo, 09 gennaio 2021   |  

Finanziato restauro Basilica Santa Giulia a Bonate Sotto

Avviati 430 cantieri nella bergamasca

bonate

 C'è anche il restauro della Basilica di Santa Giulia a Bonate Sotto (Bergamo) tra i 430 cantieri già avviati nella Bergamasca con le risorse messe a disposizione dalla prima parte del Piano Lombardia, quella che ha consentito agli enti locali di ricevere fondi regionali immediatamente utilizzabili.

Di questi 430 cantieri, 47 sono già conclusi. Complessivamente i cantieri finanziati in Provincia di Bergamo dalla prima parte del Piano sono 476, attraverso uno stanziamento di Regione Lombardia pari a 58,7 milioni di euro. Lo ha reso noto l'assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, che oggi ha effettuato una serie di sopralluoghi a Bonate Sotto e Filago (Bg), insieme ai sindaci.

 "Un intervento a cui tengo particolarmente - commenta l'assessore Terzi - riguarda il finanziamento regionale di 140.000 euro che Bonate Sotto sta investendo per il restauro della copertura e delle facciate della Basilica di Santa Giulia, conosciuta anche come la leggendaria 'Basilica di Teodolinda' e già 'Luogo del Cuore' FAI nel 2018. Si tratta di un gioiello dell'architettura romanica in Lombardia che merita la valorizzazione: un luogo ricco di fascino e storia, immerso nel verde, che tornerà a nuova vita grazie all'impegno del Comune e ai contributi economici di Regione Lombardia e dello stesso Fai che ha messo in campo 30.000 euro. Attraverso questi 170.000 euro complessivi è in corso un'operazione di recupero di un monumento molto significativo non solo per la Bergamasca ma per tutta la Lombardia. A dimostrazione di come i finanziamenti regionali, le risorse fresche arrivate col Piano Lombardia, possano davvero essere utilizzate per migliorare il territorio nel suo complesso, non solo per risolvere questioni viabilistiche che, comprensibilmente, la fanno da padrone nelle scelte dei singoli enti locali". 

"A Bonate Sotto - prosegue Terzi - la prima parte del Piano Lombardia ha consentito di finanziare, con 210.000 euro, anche il completamento del Parco urbano del Brolo: l'intervento prevede la riqualificazione di una grande area verde di quasi 30.000 metri quadri con percorsi pedonali, piantumazioni, nuovi campi da basket e volley, destinata a diventare un parco anche con finalità didattiche/divulgative che racconti la storia del Brolo".

"A Filago - conclude Terzi - abbiamo visionato invece i lavori per la realizzazione dei nuovi spogliatoi a servizio del campo da calcio in erba sintetica, per i quali il finanziamento del Piano Lombardia ammonta a 200.000 euro. Abbiamo poi effettuato un sopralluogo anche presso la passerella pedonale sul fiume Brembo, per la cui manutenzione ordinaria si può contare su un finanziamento regionale extra Piano di quasi 100.000 euro su un costo totale di 270.000 euro".

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Gennaio 1959 papa Giovanni XXIII indice il Concilio Ecumenico Vaticano II

Social

newFB newTwitter