Como, 10 luglio 2020   |  

Francesco Laurana – Un dalmata a Castel Nuovo di Napoli

Lo scalpellino (tajapiere) Francesco Laurana (Zara 1430 – Avignone 1502) lavorò a lungo per gli Angioini di Napoli e qui realizzò l’Arco trionfale di re Alfonso il Magnanimo

Francesco Laurana

Si è svolta a Milano, lo scorso 2 Luglio, nella splendida cornice di Museo Bagatti Valsecchi, la presentazione del volume Francesco Laurana – Un dalmata a Castel Nuovo di Napoli scritto a quattro mani da Sarah Frattola e Marta Morgana Rudoni, entrambe storiche dell’arte, e contenente un significativo saggio a firma Alessandro Ricciardi, architetto, figlio di un esule zaratino.

Lo scalpellino (tajapiere) Francesco Laurana (Zara 1430 – Avignone 1502) lavorò a lungo per gli Angioini di Napoli e qui realizzò l’Arco trionfale di re Alfonso il Magnanimo, bellissimo esempio di architettura rinascimentale: originario per la precisione del piccolo borgo di Vrana, nel contado del Comune di Zara, chiamato dagli zaratini dell’epoca La Vrana o L’Aurana, non deve stupire che questo artista abbia viaggiato e operato in diverse regioni d’Italia e d’Europa in un’epoca dai confini culturali molto più “aperti” rispetto a quanto non si sia verificato in tempi più vicini ai nostri, con il nascere dei diversi nazionalismi. In questo senso, Francesco Laurana incarna perfettamente la figura dell’artista rinascimentale, nell’opera del quale rimane chiara l’impronta della formazione in Dalmazia, pur avendo saputo aprire lo sguardo e la mente alle influenze dell’arte e della cultura europee.

Il professor Giorgio Federico Siboni, coordinatore del progetto,  ha introdotto gli interventi dei relatori presenti (oltre all’architetto Ricciardi, lo storico dell’arte Stefano Restelli) e alle istituzioni patrocinanti: Coordinamento Adriatico, Società Dalmata di Storia Patria di Venezia e Real Academia Sancti Ambrosii Martyris.  Il volume sarà disponibile da settembre sul sito http://www.coordinamentoadriatico.it (E.B.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Social

newFB newTwitter