Como , 15 maggio 2019   |  

Giornata Mondiale contro l'Ipertensione all'ospedale Sant'Anna

Venerdì 17 maggio, all'ospedale Sant'Anna a San Fermo della Battaglia saranno offerti controlli gratuiti e colloqui con gli specialisti del Centro Ipertensione.

Locandina ipertensione 2019

Anche quest'anno l'ospedale Sant'Anna aderisce alla Giornata Mondiale contro l'Ipertensione, giunta alla quindicesima edizione, organizzata a livello nazionale dalla Società Italiana dell'Ipertensione Arteriosa (SIIA) e promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League.

Venerdì 17 Maggio, nel presidio di San Fermo della Battaglia, dalle ore 9 alle ore 13, sarà possibile effettuare controlli gratuiti e colloqui con gli specialisti del Centro per l'Ipertensione. Non sono necessarie la prenotazione nè l'impegnativa del medico di famiglia. L'evento si avvarrà anche della partecipazione di alcuni studenti del Corso di Laurea in Infermieristica dell'Università dell'Insubria - Como.

Oltre ad effettuare la misurazione gratuita della pressione, medici e infermieri compileranno per ogni partecipante la scheda per il calcolo dei fattori di rischio cardiovascolare e forniranno indicazioni sul corretto uso dei dispositivi per i controlli pressori a casa. Sarà distribuito, infine, materiale sul Centro Ipertensione dell'Asst Lariana.

La malattia ipertensiva rappresenta in Italia il più rilevante fattore di rischio per infarto miocardico e/o cerebrale (prime due cause di morte nella nostra penisola), scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica e/o fibrillazione atriale. Più del 30% della popolazione italiana adulta è affetta da ipertensione arteriosa, con percentuali ampiamente superiori nelle fasce più avanzate di età e quasi il 10% tra bambini e adolescenti che risultano già ipertesi.

Sebbene nella maggior parte dei casi l’ipertensione arteriosa risulti controllata dalla terapia, circa il 35% degli italiani ipertesi presenta – malgrado la terapia – valori pressori superiori a 140/90 mmHg. Almeno il 30% degli italiani, inoltre, sono ipertesi, ma ignorano del tutto di esserlo.

Come indicato dai dati OSMED, infine, la aderenza e persistenza in terapia antiipertensiva rappresentano un problema nel problema: di 100 compresse di farmaco antiipertensivo, con ampie differenze tra classe e classe di farmaci e farmaci in combinazione fissa oppure estemporanea, i pazienti italiani ne assumono mediamente 60-70. Questo, ovviamente, con importanti ripercussioni sul controllo pressorio e la spesa sanitaria.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Maggio 1986 la Comunità Europea adotta la bandiera europea

Social

newFB newTwitter