Cantù , 02 maggio 2018   |  

Tennis: giovani olandesi protagonisti al “Città di Cantù”

Nel tennis l' Olanda assoluta protagonista nei tabelloni del maschile, bene l’Italia nel femminile.

Singolare femminile

In sintesi, è questo il verdetto del “Città di Cantù” di Wheelchair, evento da quest’anno inserito nel calendario del circuito internazionale Itf. Esito arrivato dopo 110 partite giocate e undici tabelloni portati a termine.

A brillare sono state soprattutto le giovani stelle dei Paesi Bassi, il 18enne Ruben Spaargaren nel tabellone principale di singolare, che ha messo in mostra un gioco potente e molto apprezzato dal pubblico canturino (Spaargaren ha vinto anche in doppio), e il 15enne Niels Vink tra i Quad.

In entrambi i casi, sia Vink sia Spaargaren (che erano le teste di serie numero 2 del tabellone) hanno battuto in finale quelli che erano i favoriti della vigilia. Tra i Quad ad arrendersi è stato il genovese Alberto Corradi (7-5 7-5) mentre nella finalissima maschile a finire ko è stato l’austriaco Martin Legner per 6-4 6-2.

Bene l’Italia tra le donne con il dominio dell’aretina Giulia Capocci che ha messo in mostra potenza e colpi spettacolari, annichilendo le avversarie compresa la svizzera Gabriela Buehler in finale (6-0 6-0).

Sono stati ottanta i giocatori che hanno raggiunto Cantù per questa quattro giorni di gare. Da segnalare anche i risultati dei doppi vinti dalla coppia italo olandese Luca Arca-Ruben Spaargaren su Lhaj Boukartacha (Marocco) e Giorgos Lazaridis (Grecia) – 6-2 6-1 il punteggio – e dal tandem svizzero Gabriela Buehler-Angela Grosswiler al termine di un girone all’italiana in cui è risultata decisiva la vittoria sulle azzurre Silvia Morotti-Vanessa Ricci (poi seconde) per 6-3 3-6 10-6.

Assegnato anche il premio fair-play: la scelta è andata sullo spagnolo José Coronado, che ha voluto scendere in campo e onorare l’impegno nonostante un infortunio avvenuto pochi attimi prima del match.

Risultati uomini

Singolare main draw: Ruben Spaargaren (Ned, 2) b. Martin Legner (Aut, 1) 6-4 6-2; Singolare second draw: Luciano Grande (Ita) b. Claudio Santoro (Ita, 1) 4-6 6-0 6-0; Singolare consolation: Luca Spano (Ita) b. Guilhem Laget (Fra) 7-6 6-1; Quad: Niels Vink (Ned, 2) b. Alberto Corradi (Ita, 1) 7-5 7-5; Quad consolation (girone): 1° Alfredo Di Cosmo (Ita, 1), 2° Alexandru Craciun (Rou, 2); Doppio main draw: Luca Arca (Ita)/Ruben Spaargaren (Ned) b. Lhaj Boukartacha (Mar)/Giorgos Lazaridis (Gre) 6-2 6-1; Doppio second draw (girone): 1° Alessandro Bernardi (Ita)/Alessandro Cianfoni (Ita), 2° Pietro D’Imperio (Ita)/Luciano Grande (Ita); Doppio quad (girone): 1° Alberto Corradi (Ita)/Alfredo Di Cosmo (Ita), 2° Alexandru Craciun (Rou)/Niels Nink (Ned).

Risultati donne

Singolare main draw: Giulia Capocci (Ita, 1) b. Gabriela Buehler (Sui, 2) 6-0 6-0; Singolare consolation: Zoya Chavdarova (Bul, 1) b. Silvia Morotti (Ita, 2) 6-3 6-4; Doppio (girone): 1° Gabriela Buehler (Sui)/Angela Grosswiler (Sui), 2° Silvia Morotti (Ita)/Vanessa Ricci (Ita).

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Ottobre 202 a.C. battaglia di Zama. Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana

Social

newFB newTwitter