Como, 07 febbraio 2019   |  

Giovedì 7 Febbraio stop al bullismo e cyberbullismo

Regione Lombardia, con l'intento di rendere riconoscibile e univoca la politica regionale per contrastare questi fenomeni ha deciso di riunire sotto il logo 'Bullout' tutte le sue attività di comunicazione sul tema. Al logo sarà accompagnato il 'payoff' 'Stop al bullismo'.

Mail05Tx0026

Giovedì 7 Febbraio si celebra la terza edizione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e Cyberbullismo. Regione Lombardia, con l'intento di rendere riconoscibile e univoca la politica regionale per contrastare questi fenomeni ha deciso di riunire sotto il logo 'Bullout' tutte le sue attività di comunicazione sul tema. Al logo sarà accompagnato il 'payoff' 'Stop al bullismo'.

Regione Lombardia con la legge 1 del 7 Febbraio 2017 'Disciplina degli interventi regionale in materia di prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo' ha iniziato un percorso per prevenire e contrastare questi fenomeni.

La prima attuazione della legge, a partire dall'anno scolastico 2107/2018 ha, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale, previsto una serie di iniziative volte da una parte all'organizzazione e realizzazione di un percorso di formazione per il personale docente dell'intero sistema di istruzione e formazione lombardo, dall'altra alla promozione e sostegno di progetti territoriali incentrati sul tema della prevenzione e contrasto del bullismo e cyberbullismo.

Queste azioni sono state sviluppate da reti di scopo, costituite a livello provinciale, e rappresentative delle realtà associative e istituzionali operanti nel territorio.

Fondamentale è la collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia che da diversi anni è attivo nel proporre progetti di rete sul territorio per affrontare questo fenomeno in costante aumento.

Diverse le iniziative attivate da Regione Lombardia a partire dalla formazione per il personale docente con il coinvolgimento delle istituzione scolastiche, sino a progetti anche di tipo sperimentale che coinvolgono gli enti pubblici e privati sul territorio, le aziende del sistema socio-sanitario, i soggetti del terzo settore, le associazioni sportive e l'associazionismo familiare.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Aprile 1956 seduta inaugurale della Corte costituzionale italiana

Social

newFB newTwitter