01 febbraio 2016   |  

Hockey: Como sconfitto solo ai rigori sul campo del Renon

Un buon punto in trasferta: doppio vantaggio e rigori fatali dopo i supplementari.

renan_como.jpg

Reduce dal brillante successo contro Feltre, l'Hockey Como perde di misura sul campo del Renon, conquistando comunque un punto che lascia soddisfatto il presidente Luca Ambrosoli. Sono stati necessari supplementari e rigori, infatti, per decidere una partita equilibrata sin dalle prime battute, con i lariani che hanno il solo rimpianto di essersi visti raggiunti due volte dopo altrettanti vantaggi.

La cronaca. I padroni di casa si presentano con 4 linee, lasciando intendere le intenzioni di vittoria ma, dopo una decina di minuti e qualche bella parata di Treibenreif, subiscono la rete di Bazzaco, dopo un'azione condotta da Ambrosoli e Soraù. Dopo solo un minuto, però, Bonenti pareggia i conti (1-1), mentre Traverso sbaglia da pochi centimetri la rete del raddoppio.

Nel secondo tempo Riccardo Ambrosoli fulmina il portiere avversario e, con una discesa velocissima, segna la seconda rete comasca (1-2), ma il vantaggio dura solo 40 secondi perché il Renon pareggia immediatamente (2-2). Nel terzo periodo i padroni di casa cercano di conquistare la vittoria schierando i giocatori più esperti ma, anche grazie alle ottime parate di Menguzzato, i tempi regolamentari finiscono in parità, così come i 5 minuti supplementari. Ai rigori la spunta il Renon per 3-2, ma il Como esce comunque con un punto e buone indicazioni da una trasferta insidiosa.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Giugno 1280, in cambio della libertà, il marchese Guglielmo VII del Monferrato  cede Torino a Tommaso III di Savoia: da questa data la storia della città si legherà a quella dei Savoia

Social

newFB newTwitter