Como, 20 settembre 2018   |  

Due disegni di Sant'Elia protagonisti in una mostra del '900

La Pinacoteca civica di Como ha prestato due disegni di Sant'Elia a una importante mostra sull'arte italiana del '900 che a partire da domani, 21 settembre, si svilupperà su sette sedi del Piemonte, tra cui Biella, Vercelli e Torino.

pinacoteca civica civic

"100% Italia - Cento anni di capolavori", questo il titolo dell'esposizione, che presenta i disegni di Sant'Elia "Torre con lanterne" del 1912, ripreso poi per la costruzione del Monumento ai Caduti, e "Casamento con ascensori esterni, galleria, passeggio coperto su tre piani stradali, fari e telegrafia senza fili" del 1914.

La Pinacoteca civica di Como ha prestato due disegni di Sant'Elia a una importante mostra sull'arte italiana del '900 che a partire da domani, 21 settembre, si svilupperà su sette sedi del Piemonte, tra cui Biella, Vercelli e Torino.

Entrambi saranno esposti a Palazzo Gromo Losa, un pregevole palazzo del XV secolo oggi proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, situato nel borgo storico del Piazzo, che è stato scelto come sede biellese dedicata alle opere grafiche del Futurismo.

La mostra è curata da alcuni dei più importanti storici dell'arte italiana come Luca Beatrice, Lorenzo Canova, Claudio Cerritelli, Marco Meneguzzo, Elena Pontiggia, Luigi Sansone, Giorgio Verzotti, e sarà visitabile fino al 10 febbraio 2019.

«Questo nuovo prestito a una iniziativa culturale di rilievo, come la mostra che parte, venerdì 21 Settembre,  sull'arte italiana del Novecento - commenta l'assessore alla Cultura Simona Rossotti - conferma il valore del nostro patrimonio e sollecita la nostra attenzione alle diverse possibilità che si possono creare per valorizzarlo. Il nostro obiettivo è proprio questo: riscoprire, conoscere e promuovere quanto già abbiamo in un percorso di progressivo rilancio della nostra città».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Ottobre 202 a.C. battaglia di Zama. Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana

Social

newFB newTwitter