Lugano , 13 agosto 2019   |  

Il Losanna al comando del “Brack Challenge League”

Cambio della guardia in vetta. Sul trono del campionato di “Brack Challenge League” non siede più il Grasshoppers di Uli Forte inciampato in casa contro lo Sciaffusa (0-1) ma il Losanna di Giorgio Contini

pallone 1

Cambio della guardia in vetta. Sul trono del campionato di “Brack Challenge League” non siede più il Grasshoppers di Uli Forte inciampato in casa contro lo Sciaffusa (0-1) ma il Losanna di Giorgio Contini, ora a dieci punti dopo la quarta vittoria consecutiva ovvero un 4-0 al Kriens sul campo amico della “Pontaise”.

Il Losanna è finora una vera e propria macchina da guerra, miglior attacco del campionato con quindici reti all’attivo, di cui otto portano la firma della premiata ditta Turkes – Zeqiri (quattro centri a testa), e solo due reti subite che ne fanno il migliore reparto difensivo.

Giro buono per Wil e Winterthur che si portano al terzo posto alle spalle di Losanna e Grasshoppers imponendosi, rispettivamente, sulla matricola Stade Lausanne Ouchy (2-0) e sul Vaduz (0-1 nella terra del principato).

Si sblocca finalmente il Chiasso di Stefano Maccoppi che, dopo tre sconfitte, riesce a smuovere dallo zero le caselline di punti in classifica e gol segnati imponendosi per 4-2 su uno spento Aarau dopo essere stato sotto di due reti. Niente da fare, in “Promotion League”, per il Bellinzona di Luigi Tirapelle che ha dovuto ingoiare la seconda sconfitta in due turni a opera della matricola Black Stars (1-3). Nel campionato di serie C elvetico continua a troneggiare l’Yverdon che si è finora aggiudicato tre vittorie in altrettanti incontri. (Cri. Com.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newFB newTwitter