Cantù, 02 novembre 2017   |  

Il Pool Libertas s'impone al Spoleto

Il Pool Libertas inizia il mese di novembre nel migliore dei modi, conquistando 3 punti inaspettati ma importanti contro il Spoleto di Giannotti e Galliani.

IMG 5041

Fotografie di Mattia Marra

Coach Luciano Cominetti deve rinunciare a Piazza per un infortunio alla caviglia subito negli ultimi istanti del riscaldamento, pertanto la cabina di regia è in mano a Mirko Baratti, con Caio opposto, Ricardo e Roberto Cominetti in banda, centrali Monguzzi e Robbiati, e Butti libero. Coach Provvedi lascia riposare Giannotti a scopo precauzionale, pertanto è Segoni a giocare ancora in diagonale a Corvetta, con Bertoli e l’ex Galliani schiacciatori, Zamagni e Van Berkel centrali, e Bari libero.

Il Pool Libertas è concentrato, e si porta subito avanti di 3 trascinato da Caio (5-2). Una pipe di Galliani e la Monini è subito sotto (5-4). I canturini scattano di nuovo avanti (7-4), ma gli umbri impattano subito (8-7). Un ace di Cominetti lancia i padroni di casa sul 12-8, costringendo Coach Provvedi a fermare il gioco. Galliani tiene a galla i suoi, ma i padroni di casa lottano su ogni pallone. Un attacco out di Caio, e gli ospiti sono di nuovo sotto (15-14). Monguzzi attacca in rete ed è parità a quota 16, con Coach Cominetti a chiamare time-out. Un ace di Segoni, e Spoleto è avanti per la prima volta (19-20). L’asse brasiliano Caio-Ricardo ribalta subito la situazione, e Coach Provvedi chiama il suo secondo time-out discrezionale (22-20). Cantù riesce a chiudere il set alla prima occasione grazie a due errori degli avversari (25-21).

A inizio secondo set due ace consecutivi di Ricardo e una bella diagonale stretta di Cominetti lanciano avanti il Pool Libertas (7-3). Caio continua a picchiare forte, e Coach Provvedi è costretto a fermare il gioco (9-4). La Monini è molto fallosa in attacco e in battuta, e Cantù ne approfitta volando a +7 (13-6). Galliani e Van Berkel tengono a galla Spoleto (13-9). Ricardo e Caio sono ispirati, e ricacciano indietro gli avversari, con Coach Provvedi a chiamare il suo secondo time-out discrezionale (17-11). Si prosegue con le due squadre che lottano punto su punto. Un’invasione di Zamagni e i canturini sono a +8 (23-15). Una veloce di Monguzzi consegna il primo set point al Pool Libertas, ed è lo stesso capitano canturino a chiudere alla prima occasione (25-15).

Nel terzo set Coach Provvedi gioca la carta Giannotti al posto di Segoni, e lascia in campo l’altro ex di giornata Mariano, subentrato a Bertoli nel corso del secondo set. Inizio teso, con entrambe le squadre molto fallose e punteggio in parità fino ai due attacchi consecutivi a terra di Mariano (4-6). Si prosegue con le squadre a lottare su ogni palla, e il doppio vantaggio sempre da parte ospite. Pipe di Ricardo a terra, ed è parità a quota 13, con Coach Provvedi a fermare il gioco. Un ace di Van Berkel, un attacco out di Ricardo, e Coach Cominetti vuole parlarci su (14-17). Lo stesso schiacciatore carioca piazza un ace per il momentaneo 18-19, ma due errori degli schiacciatori canturini rilanciano gli avversari sul +3 (18-21), con Coach Cominetti che chiama il suo secondo time-out discrezionale. Il Pool Libertas non vuole mollare, ma una veloce di Van Berkel consegna il set point ai suoi, chiuso da Giannotti alla prima occasione (20-25).

L’inizio del quarto set è equilibrato, fino all’invasione di seconda linea di Giannotti che consegna il doppio vantaggio al Pool Libertas (7-5), ma Galliani mura la pipe di Ricardo per la parità a quota 8. Monguzzi “si vendica” murando lo stesso schiacciatore di Spoleto, e Ricardo manda i suoi a +3, con Coach Provvedi a fermare il gioco (11-8). Ricardo è scatenato (25 punti a fine match per lui), e ricaccia indietro qualunque tentativo di rimonta da parte spoletina. Cominetti attacca out, e la Monini è di nuovo sotto (15-14). Coach Cominetti chiama subito time-out. Il doppio vantaggio ritorna dalla parte canturina grazie a un muro di capitan Monguzzi su Giannotti, ma Galliani rimette il punteggio in parità a quota 18. Un ace di Mariano compie il sorpasso esterno, e Coach Cominetti chiama il suo secondo time-out discrezionale. Al rientro in campo un altro ace di Mariano per il doppio vantaggio umbro (18-20). Ace di Caio, e si è di nuovo pari a 22, e adesso è il turno di Coach Provvedi a fermare il gioco. Caio sfonda il muro di Van Berkel, e si va ai vantaggi. Un ace di Baratti, e un muro di Monguzzi su Mariano consegnano set e partita ai canturini (27-25).

Queste le parole di Coach Cominetti a fine partita: «Avremmo messo la firma per conquistare un punto oggi, invece ne abbiamo fatti 3. Siamo stati bravissimi a continuare a credere in quello che stavamo facendo, e i ragazzi ci hanno regalato una prestazione super. Bravo Mirko Baratti, che è dovuto entrare in emergenza già da subito per l’infortunio alla caviglia di Lorenzo Piazza, e che ha tenuto il campo molto bene. Sono contento, i ragazzi sono stati insieme a lui fino alla fine. Vedo che i ragazzi stanno credendoci e stanno continuando il lavoro iniziato con Bolzano, e ne sono contento. Stanno lavorando tutti insieme, con sacrifici per tutti perché non è facile fare una partita dietro l’altra. Questo ci fa ben sperare per il proseguo del campionato.»

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Febbraio 1830  Antonio Rosmini, sacerdote e filosofo, fonda l'Istituto della Carità al Sacro Monte di Domodossola.

Social

newFB newTwitter