Varenna, 07 giugno 2018   |  

Inaugurazione ufficiale per l'Hotel Villa Cipressi di Varenna

Nuovo investimento per la famiglia Rocchi che a Varenna gestisce già il Royal Victoria.

villa cipressi varenna 3

Serata di gala per l'inaugurazione ufficiale dell'Hotel Villa Cipressi a Varenna. Prosegue infatti il progetto di espansione del Gruppo R Collection Hotels sul lago di Como, che, dopo l'apertura a Menaggio del Grand Hotel Victoria, l'avvio della stagione dell'Hotel Royal Victoria con tante novità, lancia la sfida al turismo con un altro progetto di lusso: quello di Villa Cipressi, l'hotel nel borgo della “Venezia del lago di Como”, a pochi metri da piazza San Giorgio. Il nuovo quattro stelle apre con un restyling completo, in linea con le altre strutture del Gruppo.

Un hotel di grande classe che riserva agli ospiti attenzioni molto particolari che sorprenderebbero anche le teste coronate. E, così, se dalle terrazze si scorge la vista mozzafiato sul lago, il silenzioso cortile interno , si presenta come un piccolo Eden con i profumi della macchia mediterranea. A fare il resto, la colazione gourmet con tante attenzioni personalizzate per un inizio di giornata unico.

“Investire in hotel di lusso ha un suo perché in quanto offre una solida certezza al sistema economico del territorio, soprattutto in questo momento in cui l'Italia sta vivendo un periodo d'oro e dove le prospettive future hanno confermato una grande redditività per il comparto. - commenta l'Amministratore del Gruppo, Franco Rocchi – Il lago di Como ormai è una meta imprescindibile che, ogni anno, attira turisti da tutto il mondo. Noi, sulla scia di questa situazione favorevole, vogliamo promuovere un’evoluzione del modello d’impresa turistica puntando sull'eccellenza dei servizi e sulle strategie di vendita innovative per rendere sempre più accattivante il Paese, non solo il territorio”.

Oggi il Gruppo R Collection Hotels vanta nel portafoglio immobiliare undici strutture tra gestione diretta e indiretta, è leader nel mondo dell'hotellerie ed è in continua espansione. Sul lago di Como, oltre alla new entry annovera il Grand Hotel Victoria di Menaggio, l'hotel Regina Olga di Cernobbio e l'Hotel Royal Victoria, sempre a Varenna, oltre ad altri immobili sia in provincia che in altre destinazioni turistiche.

Un nuovo parco, il completamento rifacimento degli interni, eventi, manifestazioni enogastronomiche di livello. Ma anche una serie di interventi legati all'innovazione tecnologica per mostrare le bellezze del lago di Como a distanza, prima di organizzare il proprio viaggio. I lavori di ristrutturazione sono curati dall'architetto Marco Rossi di Bellano.

La Villa è di proprietà del Comune di Varenna e della Provincia di Lecco. L'investimento per il rinnovamento della Villa è stato di 2milioni di euro e la famiglia Rocchi avrà in gestione la struttura per i prossimi 15 anni, a un canone di locazione annuo di 250mila euro.

La serata di inaugurazione, con una proposta di Studio Festi, per la regia di Nanì Maimone, ha visto il colore dominante sarà il bianco di un raggio di luna: sotto il porticato, sospesa a una altalena fatta di fiori, si dondola e danza una nuova “Giulietta degli Spiriti”. Creatura fatastica, ponte tra la terra e il cielo notturno.

Nel percorso tra i profumi delle piante aromatiche gli ospiti giungono a incontrare una Sirena che, richiamata dalle luci e dalla musica, danza in una ciotola di acqua azzurra. Ed ecco finalmente la Luna, padrona delle maree, signora degli innamorati e dei ladri, danza sospesa a grande altezza tra le acqua del lago e il cielo trapunto di stelle.

Creatività, stile, tradizione e piaceri per il palato, sono invece le caratteristiche delllo show che ha animato la serata con Davide Romanelli – chef del ristorante Royal Gourmet di Varenna e ora ideatore di piatti per l'Hotel Villa Cipressi; Graziano Duca – chef del ristorante Le Cupole di Rapallo all'interno del Grand Hotel Bristol e Maurilio Garola – chef del ristorante Le Ciau del tornavento, il ristorante con vista panoramica sui vigneti, a Treiso, a 6 km da Alba.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

14 Agosto 1941 Massimiliano Kolbe muore nel bunker della fame ad Auschwitz dopo essersi offerto volontario al posto di un altro prigioniero.

Social

newFB newTwitter