Cantù , 22 giugno 2022   |  

L'Acqua San Bernardo Cantù punta su Meo Sacchetti

di cristiano comelli

Per cercare di ritornare in massima serie ha scelto di affidarsi all'ex tecnico della nazionale maggiore.

meo

L'Acqua San Bernardo Cantù, dopo avere risolto il rapporto con coach Marco Sodini, ha deciso di puntare su Meo Sacchetti. Che, dopo la sua sostituzione da parte della Federazione alla guida della nazionale azzurra con Gianmarco Pozzecco, ricomincia quindi dalla Brianza. Il curriculum del neotecnico canturino parla da solo tanto luccica di esperienze di peso.

Oltre alla guida dell'Italbasket tenuta tra il 2017 e il 2022 con cui ha disputato i mondiali del 2019 in Cina e le Olimpiadi di Tokyo nel 2021, Sacchetti ha nel suo palmares uno scudetto, una Supercoppa Italiana, tre Coppe Italia, una promozione dalla A2 alla A.

Per ben due volte è stato designato migliore allenatore dell'anno. Tra le squadre da lui allenate figurano Castelletto Ticino che condusse addirittura fino alla promozione in Legadue (nella squadra giocava anche il figlio Brian che ha anch'egli abbracciato una carriera folgorante), Orlandina , con cui ottenne un sesto posto facendola arrivare alle Final Eight di Coppa Italia, Dinamo Sassari, con cui arrivò a disputare il massimo campionato e a vincere due volte la Coppa Italia con un triplete nel 2014-15 con scudetto, Coppa e Supercoppa, Brindisi e Cremona.

Con quest'ultima vinse la terza Coppa Italia della sua carriera. Nel 2020-21 è approdato alla Fortitudo Bologna. Insomma, un nome di peso ed esperienza per una Cantù che, fallito il primo assalto al ritorno in LBA, la prossima stagione non ha alcuna intenzione di concedersi una seconda stecca.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Giugno 1883 a Milano in via Santa Redegonda viene inaugurata la prima centrale elettrica europea

Social

newFB newTwitter