Como, 20 luglio 2018   |  
Economia   |  Turismo

Motori elettrici nel futuro delle flotte dei Laghi

di Donatella Salambat

I Vertici dell'Ente Navigazione Laghi fiduciosi che i programmi in corso porteranno un servizio sempre più apprezzato da turisti e pendolari

Como, Garda e Maggiore sono i laghi italiani più noti e frequentati anche perché incastonati in splendidi paesaggi naturali che l'Ente Navigazione Laghi, da tempo, è impegnato a preservare in modo da coniugare turismo e sostenibilità ambientale.

Presso la sede della Gestione Navigazione Laghi, situata nel cuore di Milano in via Ludovico Aristo 21, giovedì mattina 19 Luglio, Alessandro Acquafredda, direttore generale di Navigazione Laghi, Luca Bassi, responsabile dell’area contratti e appalti e Gian Luca Mantegazza, direttore di esercizio di Navigazione Lago Maggiore hanno presentato un ambizioso piano di sviluppo votato all’innovazione ed alla sostenibilità ambientale.

Personale costantemente formato, mobilità sostenibile, accessi sempre più facili con interventi per rendere fruibili le imbarcazioni da parte dei viaggiatori disabili ed a mobilità ridotta, senza dimenticare le sfide legate all’innovazione, quali progetti per fornire le informazioni in tempo reale ai passeggeri, la realizzazione del biglietto elettronico e ticket online per un turismo di qualità rispettoso dell’ambiente in grado di richiamare turisti da tutta la Penisola e dall’estero sono gli obiettivi sui quali lavora l'Ente Navigazione Laghi.

Turismo a parte, l'Ente si occupa (e preoccupa) anche del trasporto pubblico. La navigazione interessa numerosi centri di rilevanza naturalistico-culturale ed economica produttiva delle regioni Piemonte, Lombardia e Veneto, della Provincia autonoma di Trento e del Canton Ticino, per quella parte del Lago Maggiore in territorio elvetico.
La flotta è formata da piroscafi, motonavi e aliscafi per i passeggeri, mentre i traghetti sono predisposti per vetture, ma anche per mezzi pesanti.

Oltre a rendere gradevole il soggiorno per le migliaia di turisti, in gran parte stranieri, l'utilizzo dei battelli è a servizio di tanti pendolari, che evitano così l'uso di auto e motociclette snellendo il traffico stradale.

La flotta è costituita da battelli e piroscafi di alto valore storico affiancati da moderne navi dotate di sistemi propulsivi che garantiscono anche una riduzione dei consumi. Tra le tante novità – rende noto Alessandro Acquafredda – l'anno prossimo entrerà in servizio sul lago di Garda una nuova motonave da 350 passeggeri e sul lago Maggiore una motonave elettrica da 250 posti (che avrà spazi per le biciclette) con un sicuro risparmio energetico e con bassissimi rischi di inquinamento. Si sta anche lavorando per realizzare un sistema di propulsione ibrida a bordo del traghetto San Cristoforo in attività sul lago Maggiore.

La realizzazione di questi progetti ha permesso di ottenere l'autorizzazione a indire una gara per la costruzione di tre navi a propulsione diesel elettrica per ciascun lago.

Una grande novità riguarda anche il lago di Garda, località il porto di Peschiera. Lì sarà realizzato il primo porto fotovoltaico che sarà attivo dal mese di Settembre. L' impianto garantirà energia pulita per il cantiere con riduzione degli agenti inquinanti.

Che dire di più? Innovazione e sostenibilità rappresentano per la Gestione Navigazione laghi il punto di partenza per scoprire strade sempre più all’avanguardia nel campo della tecnologia della navigazione, ma anche soluzioni che in un futuro non molto lontano potrebbero rappresentare stili di vita più consapevoli e sostenibili anche per un turismo a basso impatto ambientale.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Agosto 1419 posa della prima pietra dello Spedale degli Innocenti a Firenze, ritenuto il primo edificio rinascimentale mai costruito

Social

newFB newTwitter