Como , 21 gennaio 2019   |  

Alla Cattedrale si rinnova l'impianto d'illuminazione

Sono iniziati da alcuni giorni i lavori di sistemazione dell’impianto di illuminazione della Cattedrale

cattedrale Como

Dopo gli interventi in aree non direttamente accessibili a fedeli e visitatori, da lunedì 21 gennaio è stato necessario modificare i criteri di ingresso in Cattedrale, così da permettere alle maestranze di intervenire in sicurezza. Dal lunedì al venerdì le celebrazioni liturgiche della Cattedrale si svolgeranno nell’attigua chiesa di San Giacomo; quelle del sabato e della domenica continueranno a tenersi in Cattedrale, sempre che non arrivino indicazioni differenti, che verranno prontamente comunicate. «Le visite turistiche saranno consentite compatibilmente con i lavori in corso e solo nelle zone libere dagli stessi», ricorda il Capitolo della Cattedrale nel ringraziare fedeli e visitatori per la comprensione.

Il cantiere, secondo una prima ipotesi, dovrebbe protrarsi per un paio di mesi. I lavori prevedono la sostituzione delle lampade attualmente in uso. L’impianto, infatti, realizzato nel 1996 per la visita di san Giovanni Paolo II alla diocesi di Como, è stato giudicato tecnicamente valido e perfettamente funzionante. L’adeguamento, dunque, riguarda solamente i “punti luce”, che utilizzeranno tecnologia “a led”. «In questo modo – spiegano ancora dalla Cattedrale – l’illuminazione, che a oggi vira sui colori del giallo-arancio, sarà bianca e offrirà una visualizzazione rinnovata rispetto a quanto visto in questi ultimi venti anni. Le prime prove – concludono dal Capitolo – ci hanno dato uno scenario sulle decorazioni azzurre delle volte davvero molto belli. È la nostra Cattedrale, un vero gioiello di fede e arte, che riesce a stupirci nonostante la sua storia quasi millenaria». L’intervento in corso è possibile grazie alla generosità di una benefattrice.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Febbraio 2005 in Italia entra in vigore il trattato di Kyoto, con l'obiettivo di ridurre, entro il 2010, l'emissione di anidride carbonica del 6,5% rispetto al 1990.

Social

newFB newTwitter