Como , 12 settembre 2018   |  

Le ville comasche a Ville Aperte 2018

La 16°edizione di “Ville Aperte in Brianza”, è promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza. Oltre 150 siti pubblici e privati, tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei nel territorio delle cosiddette “Brianze”, distribuiti in 70 Comuni dei territori monzesi, lecchesi, varesini, del nord di Milano e comaschi.

Cabiate Villa Padulli

Dal 15 al 30 settembre si terrà la 16°edizione di “Ville Aperte in Brianza”, la manifestazione promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza che propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza.

Oltre 150 siti pubblici e privati, tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei nel territorio delle cosiddette “Brianze”, distribuiti in 70 Comuni dei territori monzesi, comaschi e lecchesi, unitamente a quelli del nord di Milano e per la prima volta Castellanza, in provincia di Varese.

Per la provincia di Como sarà possibile visitare, per la prima volta in occasione di Ville Aperte, il Parco di Villa Padulli, un parco monumentale di oltre 20.000 mq disposto a piani sovrapposti collegati da sentieri pedonali dove si erge uno splendido carpino secolare. Inverigo debutta con Villa La Cagnola, progettata dall’architetto Luigi Cagnola, autore dell’Arco della Pace a Milano, come sua residenza personale. La Villa, che svetta sulla cima della più alta collina di Inverigo, è diventata uno dei simboli del paese, visibile e riconoscibile a distanza di vari chilometri da tutto il territorio brianteo per la caratteristica cupola emisferica da cui ha preso nome. Durante Ville Aperte da qui partirà un itinerario lungo lo stupendo Viale dei Cipressi che arriverà fino alla Tenuta Pomelasca (Villa Sormani), il cui grande parco è ricco di boschi di carpini, castagni e pini strobi. Mentre a San Fermo della Battaglia apre Villa Imbonati la cui fama è legata alle vicende di Carlo Imbonati a cui Alessandro Manzoni dedicò una lirica celebre.

Interessante, inoltre, la visita a Casa Metlicovitz a Ponte Lambro, costruita agli inizi del XX secolo e abitata fino alla metà del secolo scorso dal pittore e cartellonista Leopoldo Metlicovitz, celebre per aver collaborato con le Officine Grafiche Ricordi, svolto lavori di grafico-pubblicitario per vari prodotti alimentari come ad esempio l’estratto di carne Liebig o l’amaro Fernet-Branca, e infine costumista e scenografo per il teatro alla Scala di Milano.
Saranno anche visitabili il Parco di Villa Carcano ad Anzano al Parco e Villa Majnoni d'Intignano ad Erba.

La rassegna è promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza in collaborazione con le Province di Como e Lecco con il contributo di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia. Ville Aperte 2018 ha ricevuto il patrocinio istituzionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in attesa della conferma di adesione da parte del Presidente della Repubblica ed è stata inserita nel calendario di eventi relativi all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale (EuropeanYear of Cultural Heritage), che prevede una serie di iniziative con forte impronta culturale e identitaria volte a incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell'Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo.

Partecipare a Ville Aperte 2018 è facile. Le visite guidate si effettuano su prenotazione. Una volta scelti i beni da visitare, è possibile prenotare sul sito web "www.villeaperte.info". Il costo del biglietto è di 4 € a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate e da associazioni culturali, ma non mancano progetti che prevedono il coinvolgimento degli studenti del territorio. I siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook Ville Aperte in Brianza e sui profili Twitter e Instagram, costantemente aggiornati con news in tempo reale, informazioni sull’accessibilità, i principali eventi nelle ville, musei, parchi. Attraverso l’hashtag #VilleAperte18 è possibile seguire gli aggiornamenti sulla manifestazione con info, foto, orari.

 

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Novembre 1903 il Partito Social Democratico dei Lavoratori Russo si scinde in due gruppi; i Bolscevichi (che in russo significa "maggioranza") e i Menscevichi ("minoranza")

Social

newFB newTwitter