Milano , 08 giugno 2017   |  

Lombardia: 30 mln per la disabilità

La Regione la prima ad elaborare piano operativo

dreamstime m 14321862

Mercoledì 7 Giugno, la Giunta Regionale ha approvato il programma relativo al 'Dopo di Noi' in Lombardia con il quale si destinano oltre 30 milioni di euro, di cui 15 milioni per il 2017, a favore delle persone disabili gravi e prive del sostegno familiare. Con questa delibera, applicativa della legge 112/2016  verranno finanziati interventi infrastrutturali per l'adeguamento degli immobili ed un sostegno al canone di locazione e alle spese condominiali. La misura  prevede inoltre interventi gestionali che comprendendo il sostegno a percorsi di accompagnamento verso l'autonomia, interventi di supporto alla domiciliarietà ed interventi di sostegno in situazioni di emergenza.


Per quanto riguarda gli interventi gestionali sono previsti sostegni di tipo economico a favore di persone disabili che vivano in 'gruppi appartamento' di massimo 5 persone e in forme di housing/co-housing, con interventi prioritari rivolti ai 'gruppi appartamento' gestiti da enti no profit o autogestiti. La Lombardia è la prima Regione che ha elaborato un piano operativo sul 'Dopo di Noi' come risposta a quanto già avviene sul territorio nazionale. Il provvedimento è infatti il frutto non solo di una analisi dei bisogni delle persone disabili e delle loro famiglie ma  di un costante confronto con tutte le esperienze che in questo campo si stanno realizzando nella nostra Regione.

Di seguito, i destinatari della manovra:
* persone con disabilità grave - ovvero accertate con disabilità grave ai sensi art.3, comma 3, Legge 104/1992;
* prive del sostegno familiare;
* con età 18/64 anni - desumibile da criteri di assegnazione delle risorse.
Interventi:
* Percorsi programmati di accompagnamento verso l'autonomia ed uscita dal nucleo d'origine, anche con soggiorni temporanei, oppure per la deistituzionalizzazione;
* Interventi di supporto alla domiciliarità in soluzioni alloggiative come individuate nel decreto;
* Programmi accrescimento consapevolezza, abilitazione, sviluppo competenze per gestione vita quotidiana e raggiungimento maggior livello autonomia possibile;
* Interventi di realizzazione di innovative soluzioni alloggiative con possibile pagamento degli oneri di Acquisto, Locazione, Ristrutturazione e messa in opera degli impianti e delle attrezzature sostenendo, ANCHE, forme di mutuo aiuto tra persone disabili, con riutilizzo di patrimoni(immobiliari) resi disponibili dai famigliari o da reti associative di famigliari di persone con disabilità grave in loro favore
Di seguito, la sintesi degli interventi previsti e stime beneficiari delle singole misure divisi per:
Tipologia di intervento, Costo annuo medio, Disponibilità e Interventi/Utenti previsti.
* Ristrutturazione: 20 mila euro ad intervento, 2.500.00 euro, 125 interventi;
* Locazione/Spese condominiali: 5.100 euro ad unità abitativa, 3.900.000 euro, 765 unità abitative;
* Accompagnamento/Autonomia: 5.400 euro a progetto; 2.600.000 euro, 485 progetti;
* Sostegno residenzialità: 8.400 euro a progetto, 5.400.000 euro, 643 persone;
* Pronto intervento: 6.000 euro a progetto, 516.000.000 euro, 86 persone.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newFB newTwitter