Como , 04 giugno 2019   |  

Lombardia fondi per sicurezza e vigilanza laghi

Uno stanziamento di 178.000 euro per incrementare il servizio di sicurezza e vigilanza, nonché di promozione, dei laghi lombardi.

como lago

La delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, prevede uno stanziamento di 178 mila euro per incrementare la sicurezza e la vigilanza dei laghi lombardi.

La delibera attribuisce alle 5 Autorità di bacino lacuale, risorse per realizzare interventi relativi alla sicurezza, al pronto soccorso e alla vigilanza del rispetto delle norme di navigazione. Tra questi la manutenzione dei mezzi nautici e l'adeguamento delle strutture utilizzate nell'espletamento del servizio, con riferimento anche alla sistemazione logistica del personale di equipaggio e della centrale operativa.

In particolare, 20.000 euro sono destinati all'Autorità di bacino del Lario e dei laghi minori per la definizione di un 'progetto pilota' finalizzato allo studio di interventi per l'automazione di pontili o navi per l'imbarco e sbarco passeggeri, in accordo con l'ente gestore del servizio di navigazione pubblica di linea.

Di seguito la ripartizione dei fondi: 1) Autorità di bacino laghi Garda e Idro: 47.000 euro per servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago di Garda; 2) Autorità di bacino lacuale dei laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese: 34.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago Maggiore; 3) Autorità di bacino lacuale dei laghi d'Iseo, Endine e Moro: 25.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago d'Iseo; 4) Autorità di bacino Lario e dei laghi Minori: 40.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul bacino lacuale del Lario e dei laghi minori, più 20.000 euro per il 'progetto pilota'; 5) Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla: 12.000 euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago di Lugano.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Giugno 1946 si insedia l'Assemblea costituente della Repubblica Italiana con Giuseppe Saragat alla presidenza

Social

newFB newTwitter