Lugano , 25 febbraio 2020   |  

Lugano, Covid-19, come affrontarlo?

di cristiano comelli

Massima attenzione e una serie di indicazioni ai cittadini su come comportarsi.

covid 19

Anche Lugano si mobilita per prevenire le possibili insidie derivanti dalla diffusione del covid 19 meglio noto come corona virus. «Le autorità federali e cantonali - dice una nota del comune retto dal sindaco Marco Borradori - stanno seguendo costantemente la situazione di diffusione del coronavirus in Italia e nel resto d'Europa, come confermato dal dipartimento della sanità e della socialità».

Finora non sono stati riscontrati sul territorio elvetico casi di positività al virus ma naturalmente la vigilanza e la capillarità di intervento delle strutture sanitarie è costante. «Il Canton Ticino - prosegue la nota- da tempo si sta preparando a gestire i possibili casi di coronavirus sul territorio e le strutture sanitarie sono pronte e sono state predisposte le misure necessaria a far fronte a possibili contagi. Tuttavia, vista l'assenza di casi confermati, non sono state prese finora misure restrittive quali annullamento di eventi pubblici o chiusure di esercizi pubblici«.

Il comune invita la popolazione, nel caso in cui vi fossero persone che avessero avuto contatti diretti o si fossero recate nelle ultime due settimane in Cina, a «evitare di presentarsi spontaneamente nelle strutture sanitarie ma rivolgersi esclusivamente per telefono al proprio medico di famiglia, al servizio di guardia medica (+41918001828) o alla centrale di soccorso 144 nei casi urgenti o al pronto soccorso del cantone previo contatto telefonico».

I casi che presentassero sintomi di infezione respiratoria acuta o problemi respiratori saranno valutati con attenzione particolare. Lugano, quindi, è pronta a dichiarare guerra qualora ve ne fosse bisogno al coronavirus con misure precise.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

30 Marzo 2004 il governo Berlusconi II istituisce il Giorno del Ricordo, in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo degli istriani, fiumani e dalmati

Social

newFB newTwitter