Lugano , 17 novembre 2020   |  

Lugano nasce "My Lugano card"

Sono numerose e hanno tutte due denominatori comuni: essere una delle spine dorsali della vitalità economica cittadina e trovarsi alle prese con l'emergenza Covid-19.

hands 1926704 640

Alle piccole e medie imprese del suo territorio il comune di Lugano ha deciso di tendere una mano. Lo ha fatto istituendo la "My Lugano card" ovvero, come spiega lo stesso municipio in una nota, "una nuova iniziativa digitale a sostegno delle attività economiche cittadine".

L'attenzione è rivolta appunto segnatamente a "piccole e medie imprese operanti nei settori del commercio al dettaglio, della ristorazione, dei servizi, delle attività culturali, sportive, formative del tempo libero e di altre". Un'alleanza tra economia e tecnologia che è destinata a riavviare il motore di imprese che, sul piano economico, stanno faticando non poco  per effetto della pandemia tuttora in atto. Una simile iniziativa è già stata introdotta anche a Bellinzona, Chiasso, Locarno e Mendrisio.

"Continua l'impegno della città di Lugano - spiega ancora il comune - a favore di un'integrazione della tecnologia nella vita della comunità cittadina e nell'operatività delle piccole e medie imprese sul territorio". Due le parole d'ordine su cui il comune conta per erogare questo sostegno concreto: la prima è l'informazione e formazione, la seconda, "il sostegno al cambiamento con l'avvio di iniziative di accompagnamento alla vendita on line, come a esempio il portale chilometrozero.ch, attivato nel periodo del lockdown".  Lugano non è nuova al sostegno digitale alle imprese, aveva infatti già introdotto in precedenza le iniziative Prenota Lugano e My Lugano app.  A quest'ultimo proposito, il comune osserva come "il nuovo sviluppo dell'app è dedicato alle piccole e medie imprese attive nel settore della vendita  e consiste nella digitalizzazione della Lugano Card e nella creazione di un sistema di fidelizzazione a punti con benefici per chi acquista e chi vende". 

L'app si configura quindi come una vetrina atta a promuovere gli acquisti in città. Il successo di Lugano Card è documentato da due numeri precisi, ovvero 250 partner e oltre 50 mila utenti.  Il comune rafforza il concetto della preziosità di tali ausilii ricordando che, durante la stagione estiva, "Prenota Lugano e l'app hanno dato prova del loro potenziale con oltre 200 mila prenotazioni e acquisti di entrate a stabilimenti balneari, eventi, attività sociali, culturali e di intrattenimento". Presentata in anteprima ai commercianti, l'iniziativa ora sarà diffusa al resto dei partner interessati attraverso una serie di incontri. (Cri. Com.)

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Gennaio 1959 papa Giovanni XXIII indice il Concilio Ecumenico Vaticano II

Social

newFB newTwitter