Colico, 05 luglio 2018   |  

L’ultima notte di Antigone dà il via alla stagione teatrale di Colico

Primo appuntamento venerdì 6 luglio presso il Forte Montecchio e proseguirà nei mesi fra settembre e dicembre con altri 4 spettacoli.

Con lo spettacolo L’ultima notte di Antigone l’Assessorato alla Cultura del Comune di Colico da’ il via alla stagione teatrale, che avrà un primo appuntamento venerdì 6 luglio presso il Forte Montecchio e proseguirà nei mesi fra settembre e dicembre con altri 4 spettacoli. L’ultima notte di Antigone e’ una delle produzioni di punta e vincitore di molti premi della Compagnia teatrale Teatro in mostra di Como, che ritorna a Colico dopo il grande successo di pubblico della scorsa stagione.

E’ un testo classico ma con un adattamento moderno ed emozionante che fonde il teatro danza con il teatro di parola. I prossimi appuntamenti saranno Di sabbia e di vento (Titolo provvisorio – spettacolo in allestimento) sul tema della Discriminazione di genere e disparità tra i sessi: è la storia di un’unica donna che porta sulle sue spalle la storia di tutte le donne sopraffatte e discriminate solo ed unicamente per la colpa di essere nate donne.

La spartizione ovvero Venga a prendere il caffè da noi con la drammaturgia e la regia di Marco Filatori, è una commedia spassosa e godibilissima di Piero Chiara, uno dei più grandi narratori contemporanei che ha saputo eternare la magia dei nostri laghi e il microcosmo del provincia in romanzi indimenticabili divenuti poi film di successo. Angeli, con drammaturgia di Marco Filatori e la regia di Eleonora Moro e liberamente ispirato al romanzo Amabili resti di Alice Sebold affronta con grande delicatezza e pudore una tematica sociale di drammatica attualità come la violenza sui minori.

In cinque anni Angeli è stato portato in oltre duecento scuole e considerato un progetto meritevole di divulgazione per la rilevante valenza sociale della tematica trattata oltre che per la funzione di educazione alla prevenzione agli abusi. “Susie ha quattordici anni ed è stata assassinata da un uomo che abita a due passi da casa sua; adescata da questo signore dall’aria per bene che abusa di lei e poi la uccide…” Una storia che toglie subito il fiato, per la violenza, la crudezza e lo strazio; una storia che non vorremmo ascoltare mai più. Ma sarà proprio la disarmante dolcezza con cui Susie racconta la sua terribile morte, il suo candore, l’ironia dei suoi quattordici anni e l’insopprimibile forza della giovinezza, che nemmeno la morte terribile è riuscita a spegnere, che aiuterà tutti, spettatori compresi, a riconciliarsi con la cattiveria ed il dolore del mondo. Café Belle Epoque è uno spettacolo scoppiettante che ricrea l'atmosfera indimenticabile dei mitici Café Chantant parigini durante la Belle Epoque. Luoghi incantati e scintillanti in cui si consuma la romantica e commovente storia d'amore tra Alfredo e Margherita i due amanti resi immortali dalle parole di Alexander Dumas e dalla musica de la Traviata di Giuseppe Verdi.

Il Sindaco Monica Gilardi dichiara: “Un ringraziamento al Forte per l’ospitalità e a Proloco per la collaborazione, un invito a non lasciarsi sfuggire questi appuntamenti, un’occasione unica per assistere a spettacoli fra loro diversi per temi affrontati e per il coinvolgimento del pubblico. Tutti gli eventi sono a ingresso libero: l’Amministrazione è ancora in prima fila con un impegno economico importante per offrire a tutti eventi culturali di qualità”.

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Dicembre 2008, durante l'Operazione Perseo, condotta dall'Arma dei carabinieri, vengono arrestati oltre 90 mafiosi impegnati nella ricostituzione della Cupola

Social

newFB newTwitter